Lavrov: l'AUKUS provocherà una nuova corsa agli armamenti, non solo nell'Asia-Pacifico

© Servizio stampa del ministero degli Esteri della Federazione Russa / Vai alla galleria fotograficaIl ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 01.03.2022
Seguici suTelegram
La creazione dell'alleanza AUKUS porterà ad una nuova corsa agli armamenti, e non solo nella regione Asia-Pacifico (APAC), ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"Abbiamo delle domande sulla controversa iniziativa di Australia, Gran Bretagna e Stati Uniti di creare una partnership chiusa AUKUS. È evidente che l'AUKUS abbia un effetto negativo sulla non proliferazione nucleare, provochi tensioni e costituisca pretesti per l'inizio di una nuova corsa agli armamenti, e non solo nella nell'Asia-Pacifico", ha dichiarato il ministro russo, intervenendo ad una Conferenza sul disarmo.

A metà settembre 2021 l'Australia ha stretto un accordo di difesa e sicurezza con il Regno Unito e gli Stati Uniti, nell'ambito della nuova partnership AUKUS, e ha annunciato il suo recesso da un accordo per l'acquisto di sottomarini da 56 miliardi di euro con la società francese Naval Group. L'accordo con la Francia prevedeva la produzione di 12 sottomarini d'attacco classe Barracuda.
Il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, ha quindi definito la decisione dell'Australia di rompere l'accordo "una pugnalata alle spalle". Nei recenti contatti tra i presidente di Russia e Cina, Vladimir Putin e Xi Jinping, le parti hanno affermato che il blocco AUKUS (USA-Regno Unito-Australia) mina gli equilibri nucleari e fomenta tensioni nella regione.
La Russia ha espresso più volte preoccupazione per la situazione nell'Asia-Pacifico, sostenendo che gli Stati Uniti e i loro alleati introducono forme di interazione volte a contenere altri paesi, in particolare la Cina. Tra le azioni destabilizzanti dei paesi occidentali nell'Asia-Pacifico, il ministero degli Esteri russo ha citato appunto la creazione della partnership AUKUS da parte di Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia, che prevede lo schieramento di sottomarini nucleari a Canberra.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала