Crisi Ucraina, continua la collaborazione tra Nasa e Russia sull'Iss

© Sputnik . Roscosmos / Vai alla galleria fotograficaIl modulo Nauka sulla ISS
Il modulo Nauka sulla ISS - Sputnik Italia, 1920, 01.03.2022
Seguici suTelegram
Mentre la Russia riceve pesanti sanzioni anche nello sport, la pace si mantiene in orbita: resta confermato il calendario di partenze e arrivi della stazione spaziale internazionale.
La Nasa continuerà a collaborare con la Russia a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (Iss). La responsabile della divisione di Operazioni umane nei voli spaziali della Nasa, Kathy Lueders, ha confermato il programma di avvicendamento degli equipaggi a bordo della stazione orbitale, secondo quanto riporta Ansa.
"Non stiamo ricevendo alcuna indicazione a livello operativo che le nostre controparti non siano impegnate nelle operazioni in corso della Iss", ha affermato la Lueders in una conferenza stampa.
"Ovviamente, comprendiamo la situazione globale, ma, come in una squadra, si sta lavorando insieme", ha aggiunto, sottolineando che gli addestramenti si svolfono ancora in gruppo.
Resta dunque confermato il calendario, con i prossimi cambi di equipaggio in programma. Il 18 marzo è previsto l'arrivo di una capsula russa con tre cosmonauti, mentre il 30 marzo l'astronauta Mark Vande Hei e dei due colleghi russi rientreranno sulla terra a bordo di una navicella Soyuz.
Successivamente, la stazione orbitale ospiterà per qualche giorno il primo equipaggio Axiom, l'azienda che sta anche realizzando la futura stazione spaziale privata, e il 15 aprile è in programma l'arrivo della Crew-4 di SpaceX, con Samantha Cristoforetti, dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), a ricoprire il ruolo di comandante della Stazione Spaziale.
A causa del possibile blocco di Sputnik, consigliamo ai lettori di iscriversi al nostro canale Telegram, dove pubblicheremo le ultime notizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала