In Russia bollate come "furto" le eventuali sanzioni sulle riserve finanziarie russe

Dollari - Sputnik Italia, 1920, 27.02.2022
Seguici suTelegram
Il presidente della commissione sui mercati finanziari della Duma Anatoly Aksakov ha definito le possibili sanzioni sulle riserve valutarie e auree internazionali della Federazione Russa come "un furto".
Le sanzioni che l'Occidente minaccia di imporre alle riserve internazionali della Russia equivarranno ad un furto della proprietà di qualcun altro, ha riferito a Sputnik Anatoly Aksakov, presidente della commissione sui mercati finanziari della Duma.
"Questo è in realtà un crimine, un furto, di fatto viene portata via la proprietà di qualcun altro", ha detto.
Il deputato ha sottolineato che la Russia è parte integrante dell'economia mondiale, e un tale passo sarebbe "tagliare le arterie finanziarie della finanza", molto "doloroso per l'organismo economico".
La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала