Tim, a rischio 2mila posti di lavoro solo a Roma

© FotoMarchio Tim
Marchio Tim - Sputnik Italia, 1920, 26.02.2022
Seguici suTelegram
Tim, ovvero Telecom Italia, è in grande difficoltà, e questo nonostante il settore delle telecomunicazioni negli ultimi decenni abbia vissuto un forte impulso dalle nuove tecnologie, ma è anche vero che la concorrenza è diventata più che mai agguerrita.
Ora, però, Tim è arrivata ad un nuovo dunque della sua storia. Negli anni passati la società ha già vissuto momenti drammatici e questo va solo ad aggiungersi alla lista. Dopo la proposta di acquisto da parte del fondo americano, l’azienda al suo interno si è ridefinita al vertice manageriale, sostituendo il suo amministratore delegato, ed ora sta cercando un nuovo equilibrio.
Questo nuovo equilibrio passa per la vendita di asset societari, cioè per lo scorporo e la cessione di rami d’azienda e/o di società controllate.
I sindacati sono quindi scesi in piazza con i lavoratori, per denunciare che la società ha 42mila dipendenti diretti e che di questi 12mila sono solo a Roma.
Secondo i calcoli dei sindacati di categoria, c’è il rischio che almeno 2.000 di questi vengano considerati da subito un esubero.
Ma non è tutto, lo “spezzatino”, come lo definiscono i sindacati, avrà un impatto anche sull’indotto di Tim.
Ecco perché, attraverso le colonne del Roma Today, i sindacati chiedono che Tim resti “unica e pubblica”.
C’è però un problema per quanto riguarda quel "resti pubblica”, poiché non bisogna dimenticare che Tim è una società quotata in Borsa, a quella di Milano, e che per questo motivo una parte delle azioni non sono dello Stato, ma degli azionisti privati: tra questi, la società francese Vivendì.
Gli interessi in gioco sono quindi ampi e strutturati, e il rischio, che è anche la preoccupazione dei sindacati, resta:
“C'è il rischio che si crei uno spezzatino e che l'Italia non sia dotata di una delle infrastrutture necessarie per farla ripartire”.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала