Lavrov sente ministro Esteri turco Cavusoglu, discussa l'operazione militare speciale in Ucraina

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaSergey Lavrov
Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 26.02.2022
Seguici suTelegram
Il ministero degli Esteri russo ha comunicato che il ministro russo Sergey Lavrov ha avuto un colloquio telefonico con il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu.
Lavrov ha informato in maniera dettagliata il suo omologo turco sull'operazione militare sulla demilitarizzazione dell'Ucraina, ha fatto sapere il dicastero diplomatico russo.
"In un'approfondita discussione sull'attuale stato delle cose negli affari ucraini e della situazione nella regione nel suo insieme, Lavrov ha informato in maniera dettagliata il suo omologo turco sull'esecuzione dalle forze armate russe, in collaborazione con le unità della milizie popolari della Repubblica popolare di Donetsk e della Repubblica popolare di Lugansk, dell'operazione militare speciale nel Donbass in conformità con le decisioni della più alta amministrazione russa", ha affermato il ministero degli Esteri.
"Sono stati sottolineati i principali obiettivi e compiti del complesso di misure in corso mirati a demilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina, garantendo la sicurezza della popolazione civile di questo paese, proteggendo gli interessi legittimi della Federazione Russa. È stata rilevata la disponibilità della parte russa a cooperare strettamente con tutte le forze costruttive per la soluzione più rapida e sostenibile della questione ucraina nell'interesse della pace e della stabilità", aggiunge la nota del dicastero.
La Russia ha lanciato un'operazione militare nell'Ucraina giovedì 24 febbraio, nelle prime ore del mattino. In un discorso televisivo ai cittadini russi, il presidente Vladimir Putin ha affermato che le circostanze "richiedono un'azione decisiva e immediata da parte nostra, le repubbliche popolari del Donbass hanno chiesto aiuto".
Il capo di stato russo ha affermato che tutta la responsabilità dello spargimento di sangue sarà sulla coscienza del regime al potere in Ucraina e ha invitato i soldati ucraini a non seguire gli ordini criminali delle autorità, deporre le armi e tornare a casa.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала