Flotta Mar Nero: 82 guardie di frontiera ucraine arrese sull'isola di Zmeyniy arrivano a Sebastopoli

© Sputnik . Konstantin Mihalchevskiy / Vai alla galleria fotograficaL'incrociatore missilistico" Ivanovets" della flotta del Mar Nero
L'incrociatore missilistico Ivanovets della flotta del Mar Nero - Sputnik Italia, 1920, 26.02.2022
Seguici suTelegram
Le autorità ucraine avevano in precedenza affermato che alcune guardie di frontiera erano state uccise mentre difendevano l'isola di Zmeyniy nel Mar Nero, decidendo di onorarle "postume" con il premio "eroe dell'Ucraina". Risultano però 82 militari ucraini arresi e trasferiti a Sebastopoli.
Un gruppo di 82 militari ucraini, che si sono arresi sull'isola di Zmeyniy, è stato consegnato a Sebastopoli, ha annunciato la flotta russa del Mar Nero.

"Hanno deposto le armi e hanno deciso di tornare dalle loro famiglie", ha detto il maggiore generale Mikhail Yasnikov, vice comandante della flotta del Mar Nero per la logistica.

Yasnikov ha sottolineato che la flotta del Mar Nero ha rispettato la decisione delle guardie di frontiera ucraine. È stato predisposto un corridoio sicuro per consentire loro di lasciare l'area dell'operazione.
"Dopo aver avviato procedure legali a breve termine e aver concordato con la parte ucraina, i militari delle forze armate ucraine saranno rimandati a casa in Ucraina su autobus preparati per un tale scopo", ha aggiunto Yasnikov.
Secondo questi, gli uomini dell'esercito ucraino non hanno al momento richiesto assistenza medica.
"Ma se dovesse sorgere (una tale necessità - ndr), verrà loro fornita tutta l'assistenza necessaria. Ai militari ucraini vengono fornite razioni da campo e acqua in bottiglia per l'intero periodo di spostamento verso la destinazione finale sul territorio dell'Ucraina", ha detto Yasnikov.
In un tweet si legge che "militari russi distribuiscono razioni da campo alle guardie di frontiera ucraine nel trasbordo dall'isola di Zmeyniy a Sebastopoli".
Nella giornata di ieri, le autorità e i media ucraini hanno affermato che 13 guardie di frontiera avevano scelto di morire "eroicamente" invece di arrendersi ai russi. Kiev ha persino dichiarato che li avrebbe onorati con il riconoscimento "postumo" di "eroe dell'Ucraina".
Militare nel Donbass - Sputnik Italia, 1920, 24.02.2022
DPR e LPR lanciano un contrattacco contro l'esercito ucraino nel Donbass
La parte russa ha smentito queste affermazioni, sottolineando che l'isola si è arresa loro volontariamente.

"82 militari ucraini hanno deposto le armi e si si sono arresi volontariamente a un'unità delle forze armate russe. Al momento, viene loro chiesto di firmare un rifiuto a partecipare alle ostilità. Saranno presto restituiti alle loro famiglie", ha detto il 25 febbraio il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала