Ucraina, Emiliano: "Noi con la Nato, ma dobbiamo riaprire il dialogo con la Russia"

Michele Emiliano - Sputnik Italia, 1920, 25.02.2022
Seguici suTelegram
Il governatore della Puglia sulle operazioni militari in Ucraina: "Dobbiamo fare uno sforzo complessivo per riaprire il dialogo con la Federazione Russa e con il popolo russo che deve avere la possibilità di dire la sua”.
“Siamo parte dell’Alleanza Atlantica, ma nei limiti delle possibilità noi dobbiamo fare uno sforzo complessivo per stare al fianco degli Stati Uniti, dell’Ue e della Nato, per riaprire il dialogo con la Federazione Russa e con il popolo russo che deve avere la possibilità attraverso le sue leadership di dire la sua”. Lo ha detto ai giornalisti il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, commentando le operazioni militari in Ucraina.
Il governatore ricorda l’impegno della Puglia, e di Bari in particolare, nella costruzione del dialogo tra Europa e Russia. Un impegno che si è concretizzato nel vertice italo-russo del 2007. “Un momento – dice Emiliano ai microfoni dei giornalisti - nel quale immaginavamo un dialogo talmente intenso tra la Federazione Russa, l'Ue e l'Italia da contrastare in modo drammatico con le immagini dei carri armati che stanno invadendo l'Ucraina”.
“Sono ore molto difficili – ha detto ancora il governatore Dem - nelle quali i sogni, i progetti, le imprese, l'amicizia e tutta la strategia che Papa Francesco da tempo, assieme alla Puglia e alla città di Bari, stava costruendo per il dialogo ecumenico tra la Chiesa Ortodossa e quella Cattolica sono in mezzo ad una situazione che purtroppo ricorda tempi che speravamo di aver lasciato alle spalle”.
Quel “progetto di pace universale”, prosegue il politico del Pd, “rischia di essere travolto da questo momento in cui le immagini ricordano tempi che avremmo voluto dimenticare per sempre”.
“Quindi da un lato – conclude - bisogna insistere con l’attività diplomatica e dall’altro sperare che la ragione e la volontà di pace prevalga sulla volontà di guerra”.
Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 25.02.2022
Lavrov: la Russia sarà pronta ai negoziati, non appena le forze ucraine deporranno le armi

Il presidio del Pd davanti all'ambasciata russa

Ieri il Pd ha organizzato una manifestazione davanti all’ambasciata russa a Roma per protestare contro l’intervento militare in territorio ucraino. A partecipare sono stati diversi parlamentari Dem, assieme al segretario Enrico Letta. Presenti anche il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, il leader di Azione, Carlo Calenda, e quello dei Verdi, Angelo Bonelli.
"L'Italia è con voi, in una lotta che non avrà fine finché l'Ucraina non sarà libera dall'invasione russa. Esprimo vicinanza e fratellanza. Siamo un'unica terra", ha detto Letta ad un gruppo di manifestanti ucraini.
Tra le delegazioni presenti c’erano anche quella di Italia Viva e +Europa.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала