“Non sono previsti cambiamenti": la NASA commenta la cooperazione con Roscosmos

© Foto : Roscosmos / Sergey Kud-SverchkovNavicella spaziale Soyuz sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS)
Navicella spaziale Soyuz sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) - Sputnik Italia, 1920, 25.02.2022
Seguici suTelegram
La cooperazione spaziale civile tra USA e Russia continuerà, nonostante l'entrata in vigore di nuove sanzioni, questo secondo una recente dichiarazione di un portavoce della NASA.
Un portavoce della NASA ha riferito alla CNN che "continuiamo a lavorare con tutti i nostri partner internazionali, inclusa la State Space Corporation Roscosmos, per le operazioni di sicurezza in corso della Stazione Spaziale Internazionale".

Il portavoce ha poi proseguito, dichiarando che "le nuove misure di controllo delle esportazioni continueranno a consentire la cooperazione spaziale civile USA-Russia. Non sono previste modifiche al supporto dell'agenzia per le operazioni in corso in orbita e nelle stazioni di terra."

Giovedì, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato una serie di nuove sanzioni che "impongono gravi costi all'economia russa, sia nell'immediato che nel tempo". Affermando che tali sanzioni mirano a danneggiare il settore tecnologico russo, compreso il taglio di oltre la metà delle sue importazioni tecnologiche, nonché delle sue industrie spaziali, aerospaziali e militari.
Il direttore di Roscosmos, a sua volta, ha avvertito sui possibili rischi del rifiuto di lavorare con la Russia. Rogozin ha spiegato che la correzione dell'orbita della stazione, così come la prevenzione di pericolosi scontri con detriti spaziali, viene effettuata esclusivamente dai motori delle navi cargo Russian Progress MS.
La mattina del 24 febbraio il presidente Vladimir Putin ha ordinato un'operazione speciale in Ucraina, descrivendola come un passo necessario per intervenire nelle Repubbliche Popolari del Donbass, che stavano affrontando un "genocidio" e le atrocità commesse dal governo nazionalista a Kiev.
Il ministero della Difesa russo ha sottolineato che le forze russe non stanno prendendo di mira le città o le infrastrutture sociali dei guarnigioni militari ucraini, al fine di evitare vittime tra i militari e le loro famiglie che risiedono lì, e ha ordinato di trattare il personale militare delle forze armate ucraine "con rispetto".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала