Lagarde: "Bce pronta a fare il necessario per la stabilità dell’eurozona"

© REUTERS / Yuri GripasChristine Lagarde, ex direttore Fmi e nuovo presidente Bce
Christine Lagarde, ex direttore Fmi e nuovo presidente Bce - Sputnik Italia, 1920, 25.02.2022
Seguici suTelegram
La Banca centrale europea è pronta ad adottare tutte le eventuali misure necessarie “per garantire la stabilità dei prezzi e la stabilità finanziaria nell'eurozona”. Lo ha affermato Christine Lagarde, in conferenza stampa all’Ecofin informale di Parigi in riferimento a quanto sta avvenendo in Ucraina in queste ore.
Intanto l’Unione Europea sta mettendo a punto il secondo pacchetto di sanzioni contro le autorità russe. Secondo il Corriere della Sera, citando il sito Spiegel, la ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock dichiara che “saranno congelati i beni di Lavrov e Putin”.
Secondo quanto viene riportato dal Corriere della Sera, potrebbero essere congelati fino a 25 miliardi di euro in Germania tra patrimoni finanziari e beni degli investitori russi presenti nella Repubblica federale. Si annoverano anche partecipazioni societarie, titoli e conti bancari.

I cinque punti delle sanzioni Ue alla Russia

La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, aveva assicurato che l’Ue sta prendendo provvedimenti che possano avere “un impatto massimo sull’economia russa e sull’élite politica” in particolare.
Le misure sanzionatorie che l’Ue si appresta a varare entro questa sera vertono su cinque punti principali: settore finanziario; settore energetico; settore dei trasporti; i controlli delle esportazioni con il divieto di finanziamento dell’export; e infine la politica dei visti.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала