Salvini: togliere il green pass dal 25 aprile

Matteo Salvini  - Sputnik Italia, 1920, 24.02.2022
Seguici suTelegram
L’ipotesi al vaglio del governo è quella di togliere il green pass per gradi, a partire dalle attività all’aperto: sport, spettacoli, feste e fiere. Il leader della Lega Matteo Salvini propone però di stabilire una data per dire addio al green pass e propone il 25 aprile.
Con la fine dello stato d’emergenza, prevista per il 31 marzo, andranno a decadere molte delle principali misure di contenimento alla pandemia, ed il presidente del Consiglio Mario Draghi ha quindi iniziato a presentare quello che dovrà essere il programma che il governo dovrà attuare per fissare le riaperture post Covid.
Innanzitutto, via al sistema dei colori, che fino ad oggi ha regolamentato la vita all’interno delle Regioni, poi bisognerà fare il possibile per garantire a tutti gli studenti la scuola in presenza: via alla quarantena da contatto in classe, e via a qualsiasi distinzione tra alunni vaccinati e non vaccinati, inoltre, non sarà più necessario indossare le mascherine FFP2, mentre, per quanto riguarda le mascherine all'aperto, l'obbligo cadrà ovunque.
Attese novità anche sul fronte green pass, ma per veder sparire la certificazione verde bisognerà attendere ancora qualche mese.

Così ieri il sottosegretario alla Salute Costa: "Con il 31 marzo e la fine dello stato d'emergenza inizierà una nuova fase, ci sarà l'allentamento graduale delle misure restrittive, tra cui certamente anche del green pass. Oggi ci sono le condizioni per non rinnovare lo stato d'emergenza. Sul green pass però va fatta una netta distinzione: per gli over 50 sui posti di lavoro l'obbligo del rafforzato dura fino a 15 giugno".

Il governo fa dunque sapere che per green pass base e super green pass la via maestra sarà quella dell’abbandono per gradi, da aprile non servirà più per "fiere, sport, feste e spettacoli" e inizialmente per i bar e i ristoranti che hanno i dehors.

Per Matteo Salvini, intervistato da Il Gazzettino, "le parole di Draghi sono state un bel sospiro di sollievo, il 31 marzo si torna alla normalità. Dal nostro punto di vista devono essere superati anche tutti gli annessi e connessi, quindi anche il green pass. Il nostro emendamento è stato bocciato, ma sono ottimista per natura, insisteremo, se non sarà il 1° aprile, magari sarà il 25 per San Marco".

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала