Nel 2021 una famiglia italiana ha speso il 30% in più per la luce

© Sputnik . Sergey Malgavko / Vai alla galleria fotograficaCorrente
Corrente - Sputnik Italia, 1920, 24.02.2022
Seguici suTelegram
E il 15% in più per il gas, rispetto al 2020. È la stima presentata dall’Arera, l’Autorità di regolazione per l’energia, le reti e l’ambiente.
Una famiglia italiana tipo ha pagato il 30% in più per l’elettricità nel 2021 rispetto al 2020. La spesa annuale ha raggiunto 631 euro.
“La spesa annuale per la bolletta del gas è stata di 1.130 euro, +15% rispetto al 2020".
È il quadro presentato dal presidente di Arera, l’Autorità di regolazione per l’energia, le reti e l’ambiente, Stefano Besseghini, in audizione alla Commissione parlamentare di inchiesta sulla tutela dei consumatori.
Besseghini ha precisato che le cifre vanno lette tenendo conto del fatto che "il 2020 era l'anno del Covid in cui i prezzi erano scesi" mentre "nella seconda parte del 2021 i prezzi sono significativamente cresciuti".

Nel 2021 40 comportamenti scorretti verso i consumatori

Nel corso dell’audizione, il presidente di Arera ha riportato altri dati sul monitoraggio del settore.
Lo scorso anno "sono stati circa 40 i comportamenti scorretti ai danni dei consumatori ed utenti tra 27 procedimenti esistiti e 13 pareri resi all'Antitrust, all'attenzione dell'Autorità, nel corso del solo 2021".
Per quanto riguarda i “procedimenti sanzionatori e prescrittivi relativi a violazioni ai danni dei consumatori sono stati 27, vale a dire circa un terzo del totale degli avvii e delle chiusure complessivamente gestite che sono circa una novantina".
Besseghini ha spiegato che per quanto riguarda le pratiche commerciali scorrette Arera "nel 2021 ha rilasciato 13 pareri nell'ambito di altrettanti procedimenti avviati dall'Antitrust per mancanza di trasparenza delle offerte in energia elettrica e gas naturale sul mercato libero”.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала