Min. Difesa Russia: in Ucraina neutralizzati 74 siti di infrastrutture militari

© REUTERS / Gleb GaranichMilitare ucraino nella Repubblica popolare di Lugansk
Militare ucraino nella Repubblica popolare di Lugansk - Sputnik Italia, 1920, 24.02.2022
Seguici suTelegram
Nel corso dell'operazione russa, 74 siti a terra di infrastrutture militari ucraini sono stati neutralizzati, inclusi 11 aeroporti dell'aeronautica militare, 3 posti di comando, una base navale e 18 stazioni radar dei sistemi di difesa aerea S-300 e Buk-M1, ha affermato il ministero della Difesa russo.
Shoygu ha dato ordini speciali a tutti i comandanti di unità di trattare con rispetto i militari ucraini, afferma il dicastero:
"Considerando il fatto che il personale militare delle forze armate ucraine, a differenza dei nazionalisti, ha prestato giuramento al popolo ucraino e ha obbedito agli ordini, si chiede di trattarlo con rispetto. Occorre inoltre elaborare la formazione di corridoi sicuri per l'uscita del personale militare ucraino che ha deposto le armi dalle aree dell'operazione alle proprie famiglie".
Il ministero della Difesa osserva che, al momento, nell'area delle azioni militari, la resistenza è posta principalmente da gruppi armati di nazionalisti, mentre l'esercito ucraino sta cercando di evitare scontri e concordare corridoi per uscire dalla zona delle operazioni senza armi. Nel corso dell'operazione, sono stati abbattuti un elicottero d'attacco e 4 droni d'attacco Bayraktar TB-2.
Le forze aerospaziali russe hanno affermato che un aereo d'attacco Su-25 è precipitato a causa di un errore di pilotaggio, il pilota si è eiettato e si trova già alla sua base di stanza.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала