Min. Difesa Russia: annientati 83 siti di infrastrutture militari in Ucraina

© Sputnik . Konstantin Mikhalchevsky / Vai alla galleria fotograficaMilitari russi in Crimea
Militari russi in Crimea - Sputnik Italia, 1920, 24.02.2022
Seguici suTelegram
Il ministero della Difesa russo ha riferito che nel corso dell'operazione 83 siti terrestri di infrastrutture militari dell'Ucraina sono stati neutralizzati, abbattuti due Su-27, due Su-24, un elicottero e quattro droni Bayraktar TB-2.
Il dicastero ha comunicato che per le truppe russe è stato liberato il passaggio verso la città Kherson, il canale della Crimea settentrionale è stato sbloccato, l'approvvigionamento idrico della Crimea è stato ripristinato.
Tutti i compiti assegnati alle unità di truppe russe per la giornata sono stati completati con successo, ha affermato il ministero della Difesa russa.
Per quanto riguarda la situazione nel Donbass, le truppe della DPR e della LPR hanno sfondato la difesa ben attrezzata delle truppe ucraine e sono avanzati di 6-8 km, grazie al fuoco di supporto dell'artiglieria russa e dell'aeronautica, ha aggiunto il dicastero.
Il presidente ucraino Zelensky - Sputnik Italia, 1920, 24.02.2022
Zelensky: "L'Ucraina propone di tornare sulla strada della pace"
Giovedì mattina, il presidente Putin ha autorizzato un'operazione speciale, dopo che la DPR e la LPR hanno chiesto a Mosca assistenza militare per difendersi dall'aggressione ucraina. Il capo di stato russo ha affermato che l'operazione è di natura preventiva e che Mosca intende solo proteggere la popolazione delle due repubbliche e non occupare l'Ucraina.
Il ministero della Difesa russo ha dichiarato che le armi di precisione utilizzate stanno neutralizzando le infrastrutture militari ucraine, comprese le basi aeree e le difese aeree, osservando, inoltre, che le città ucraine non sono prese di mira e che sono solo le strutture militari ad essere neutralizzate.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала