Lite in un centro per migranti di Monza, accoltellato un nigeriano

© Sputnik . Evgeny UtkinPolizia in una strada di Milano
Polizia in una strada di Milano - Sputnik Italia, 1920, 24.02.2022
Seguici suTelegram
L'uomo ha riportato ferite multiple all'addome e altre parti del corpo per le coltellate inferte da un connazionale, ora indagato per tentato omicidio.
Sangue in un centro per richiedenti asilo di Monza, dove un nigeriano è stato ripetutamente accoltellato da un trentenne connazionale, nel corso di una lite degenerata in violenza. L'uomo ha riportato ferite multiple all'addome, ad una gamba e alla schiena. Il suo aggressore è accusato di tentato omicidio.
Tutto è iniziato con una discussione fra i due migranti per problemi di ordinaria amministrazione, come l'ordine e la pulizia della casa. Il diverbio si è trasformato in un furioso litigio, sfociato in aggressione: il trentenne è andato in cucina, ha afferrato un coltello e si è scagliato contro il connazionale, che cade a terra sanguinante per le ferite.
I fatti, riportati da Il Giorno, sono avvenuti ad inizio settimana nel centro di via Giuseppe Giusti, che ospita migranti di origine africana, non distante dalla Villa Reale. Il ferito è stato soccorso e trasportato all'ospedale San Gerardo di Monza, in gravi condizioni. Sarebbe fuori pericolo di vita.
Sul luogo è intervenuta la polizia, che ha arrestato l'aggressore e sequestrato l'arma ancora sporca del sangue della vittima.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала