Cremlino: la Russia ha lanciato l'operazione con l'obiettivo di liberare l'Ucraina dai nazisti

© Sputnik . Natalia Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaCremlino di Mosca
Cremlino di Mosca - Sputnik Italia, 1920, 24.02.2022
Seguici suTelegram
L'obiettivo dell'operazione speciale della Federazione Russa è la denazificazione dell'Ucraina, il risultato ideale sarebbe ripulire il Paese dai nazisti, ha affermato il portavoce del presidente russo, Dmitry Peskov.

"Nella migliore delle ipotesi, sarebbe necessario liberare l'Ucraina, ripulirla dai nazisti, dalle persone con un sentimento ideologico nazista", ha affermato Peskov ai giornalisti, rispondendo alla domanda su come interpretare la formulazione della denazificazione e si ritenga necessario cambiare il governo di Kiev.

Peskov non ha specificato se il presidente ucraino Vladimir Zelensky sia considerato come "persona con sentimenti nazisti".
"Mi asterrò da qualsiasi altra spiegazione qui", ha detto.
Il presidente russo Vladimir Putin ha in programma una conversazione telefonica internazionale e molti incontri non pubblici giovedì sera, ha aggiunto Peskov.
"Inoltre, il presidente ha in programma una conversazione telefonica internazionale per la serata, vi faremo sapere. Naturalmente, ci sono molti, molti altri incontri, ma di natura non pubblica", ha dichiarato il portavoce del presidente ai giornalisti.
Giovedì, il presidente Putin ha ordinato un'operazione speciale, dopo che la DPR e la LPR hanno chiesto a Mosca assistenza militare per difendersi dall'aggressione ucraina. Il capo di stato russo ha affermato che l'operazione è di natura preventiva e che Mosca intende solo proteggere la popolazione delle due repubbliche e non occupare l'Ucraina.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала