Scoppiano i festeggiamenti a Donetsk dopo che la Russia ne ha riconosciuto la sovranità - Video

© Sputnik . Sergei Averin / Vai alla galleria fotograficaFesteggiamenti a Donetsk dopo il riconoscimento della sovranità da parte della Russia
Festeggiamenti a Donetsk dopo il riconoscimento della sovranità da parte della Russia - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Seguici suTelegram
I festeggiamenti sono scoppiati nella città di Donetsk dopo che il presidente russo Vladimir Putin ha formalmente riconosciuto l'indipendenza della Repubblica Popolare di Donetsk e della Repubblica Popolare di Lugansk ieri, lunedì 21 febbraio.
Le regioni avevano dichiarato la loro indipendenza sulla scia della rivoluzione di Maidan, del febbraio 2014, in Ucraina.
Dopo la dichiarazione di indipendenza dall'Ucraina del 2014, la regione nota come Donbass è rimasta impantanata nella guerra, mentre Kiev cercava di reclamarne il territorio. Dopo quasi otto anni di conflitto, i residenti di Donetsk hanno celebrato la notizia che la Russia ha formalmente riconosciuto la loro sovranità.
Gli Stati Uniti e i loro alleati hanno ampiamente condannato questo gesto.
La regione del Donbass è prevalentemente di lingua russa e, secondo un censimento del 2001, i russi etnici costituiscono il 38,2% della popolazione di Donetsk.
Già dagli anni '90, poco dopo lo scioglimento dell'Unione Sovietica, la politica del Donbass è stata in contrasto con quella di Kiev, la capitale dell'Ucraina. La regione ha votato il russo come lingua ufficiale, una misura che è stata respinta a Kiev.
Dal 2014, i separatisti hanno mantenuto, per gran parte degli ultimi otto anni, il controllo della città di Donetsk, la città più grande della regione.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала