Sanzioni, Di Maio: “Dalla Russia azioni militari inaccettabili. L’Ue sia irremovibile”

© SputnikLuigi Di Maio
Luigi Di Maio - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Seguici suTelegram
In aggiornamento
Il ministro degli Esteri ha parlato del coordinamento delle sanzioni a livello G7 e dell’Unione. L’ambasciata a Kiev resterà aperta. Borrell: “Momento particolarmente pericoloso” per l’Europa e "sanzioni danneggeranno Mosca".
Per il ministro degli Esteri Luigi Di Maio "le azioni militari della Russia sono inaccettabili come inaccettabile è il riconoscimento delle due repubbliche autoproclamatesi nel Donbass”.
Il numero uno della Farnesina ha condannato le azioni di Mosca e ha affermato che “l'Ue deve essere ferma e irremovibile rispetto alla pretesa del ritiro delle truppe russe dall'Ucraina e nel riportare il dialogo e il confronto diplomatico al tavolo".

Sanzioni coordinate che “danneggeranno” Mosca

Parlando alla stampa al termine del meeting informale dei ministri degli Esteri del G7 Di Maio ha aggiunto che la giornata di oggi "ci ha permesso di coordinare le sanzioni contro la Russia".
Per l'Alto Rappresentante Ue della Politica Estera Josep Borrell, che ha parlato al termine della riunione straordinaria dei ministri degli Esteri europei, si tratta di “un pacchetto” di sanzioni che “danneggerà la Russia".
Lo stop alla certificazione del Nord Stream 2 è stato sottolineato come un elemento cruciale per le sanzioni.
"Il pacchetto di sanzioni è stato completato con una decisione che non appartiene all'Ue ma alla Germania e per questo voglio spendere una parola per ringraziare la Germania per aver reso il nostro messaggio oggi più unito più forte, rispondendo alla richiesta di interrompere la qualifica e quindi l'uso del gasdotto North Stream 2".
Borrell ha aggiunto che l'Ue è pronta "a mettere sul tavolo l'allargamento dell'elenco" delle sanzioni già comminate alla Bielorussia con l'obiettivo di colpire "le persone che
supportano o traggono beneficio dal governo russo: gli oligarchi, in parole più semplici".
Il responsabile della politica estera Ue ha aggiunto che Putin non è tra le persone sottoposte a sanzioni.
"E' un momento particolarmente pericoloso per l'Ue. La Russia ha messo in campo una chiara escalation, questi sviluppi seguono chiaramente l'agenda del Cremlino sin dal 2008 e dal 2014. Di fronte a questa situazione gli europei, con una riposta rapida, in 24 ore, hanno raggiunto un accordo unanime per un pacchetto di sanzioni" che presenterà al consiglio, ha aggiunto.
Di Maio, dal canto suo, ha parlato di un'iniziativa per “una seduta del Consiglio Affari esteri dell'Ue con i 27 Paesi membri e l'alto Rappresentante a Kiev per dare un chiaro segnale di solidarietà al popolo ucraino”.
Inoltre, come "governo italiano stiamo costruendo un percorso per erogare aiuti finanziari all'Ucraina che in questo momento è in evidente difficoltà". Il ministro ha ricordato che domani sarà in Parlamento per l'informativa.
Luigi di Maio e Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Crisi ucraina, Di Maio riferisce domani in Senato. Il Copasir chiede audizione Draghi

Borrell: non si dialoga con 140mila soldati

L'Alto rappresentante per la politica estera Ue ha aggiunto che "se la Russia vuole discutere dell'architettura della sicurezza europea in modo onesto, gli abbiamo detto che siamo pronti. Se questo è il problema, sediamoci e parliamo".
"Ma non parli con 140 mila soldati ammassati al confine di un Paese, è difficile parlare con onestà sotto minaccia".
Borrell ha aggiunto che l'Ue è pronta a prendere in considerazioni le preoccupazioni di Mosca e "continuiamo a offrire questa possibilità".

Ambasciata a Kiev resta aperta

Il ministro degli Esteri ha annunciato che l’ambasciata d’Italia a Kiev resterà aperta.
“La nostra ambasciata a Kiev deve restare aperta e vogliamo lasciarla aperta perché crediamo nella diplomazia e faremo in modo da coordinarci con gli altri partner europei per lasciare il più possibile le ambasciate aperte a Kiev”.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала