Russia, ratificati i trattati di amicizia e cooperazione con DPR e LPR

© Sputnik . Alexey Nikolskiy / Vai alla galleria fotograficaIl presidente russo Putin nel corso della riunione del Consiglio di Sicurezza della Federazione Russa
Il presidente russo Putin nel corso della riunione del Consiglio di Sicurezza della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Seguici suTelegram
Il Consiglio della Federazione Russa ha ratificato questo martedì, in una riunione, i trattati di amicizia e cooperazione con le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk.
I trattati sono stati ratificati all'unanimità dal Consiglio della Federazione.

Si prevede che gli stessi avranno validità per un periodo di 10 anni, con proroga automatica ogni cinque anni.
La protezione dei confini delle repubbliche, secondo gli accordi, sarà realizzata dagli sforzi congiunti delle parti, basati sull'interesse della propria sicurezza, nonché della pace e della stabilità. Su questo tema verrà concluso un accordo separato.

Si aggiunge che le bozze dei trattati della Federazione Russa con la DPR e la LPR prevedono che le parti confermino e rispettino l'integrità e l'inviolabilità dei reciproci confini. Inoltre, la Federazione Russa adotterà misure efficaci per mantenere e far funzionare il sistema finanziario e bancario della LPR.
Президент РФ Владимир Путин во время подписания указов о признании Российской Федерацией ЛНР и ДНР - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Russia ha riconosciuto DPR e LPR per evitare più vittime nelle tensioni con Kiev - ministero Esteri
Gli accordi prevedono che la Federazione Russa e le repubbliche collaborino strettamente per proteggere la sovranità e la sicurezza reciproche. Come sottolineato negli atti, le parti si consulteranno senza indugio ogni volta che, ad avviso di una delle parti contraenti, vi sia una minaccia di attacco nei propri confronti, al fine di garantire la difesa congiunta, il mantenimento della pace e la sicurezza reciproca.
Si aggiunge che la Federazione Russa e le Repubbliche adotteranno congiuntamente tutte le misure disponibili per eliminare la minaccia alla pace e contrastare gli atti di aggressione nei loro confronti. Inoltre, i progetti di trattati conferiscono alle parti il ​​diritto di utilizzare le infrastrutture militari e le basi militari sul loro territorio da parte delle forze armate.

Il presidente russo Vladimir Putin, lunedì, dopo una riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza, si è rivolto ai cittadini della Federazione Russa e ha affermato di ritenere necessario prendere una decisione per riconoscere immediatamente la sovranità di LPR e DPR, poiché "coloro che si sono imbarcati sulla via dello spargimento di sangue, della violenza e dell'illegalità non hanno riconosciuto e non riconoscono nessun'altra soluzione del conflitto nel Donbass, se non quella militare".
Салют в честь подписания документов о признании Российской Федерацией Луганской народной республики ЛНР и Донецкой народной республики (ДНР) в Донецке - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Putin riconosce ufficialmente il Donbass, Donetsk in festa
Subito dopo l'appello, il presidente ha firmato al Cremlino i decreti che riconoscono la DPR e la LPR. Con tali decreti ad hoc, Putin ha promesso di garantire il mantenimento della pace nelle due repubbliche da parte delle forze armate della Federazione Russa.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала