Rischio ictus, gli scienziati mettono in guardia da tre prodotti insospettati

© Foto : Pixabay/ MonfocusBicarbonato di sodio
Bicarbonato di sodio - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Seguici suTelegram
Gli ictus di solito si verificano quando coaguli di sangue bloccano una delle arterie che alimentano il cervello. Sono molti i fattori che possono contribuire a questo fenomeno, anche se di solito la colpa è soprattutto una dieta ricca di prodotti associati all'ipertensione. Ma non sempre i prodotti dai quali stare alla larga sono intuibili.
I quattro fattori più pericolosi che espongono il corpo a un ictus sono: pressione alta, stile di vita sedentario, dieta scorretta e fumo. Si ritiene che fino al 90% dei casi potrebbe essere prevenuto apportando cambiamenti significativi allo stile di vita.
Alle persone che soffrono di ipertensione di solito si consiglia di limitare il consumo di cibi che contengono sale, ma ci sono altri prodotti ugualmente, o più, dannosi che vengono utilizzati quasi quotidianamente.
Secondo un rapporto della Stroke Association, citato da MedikForum, tra gli alimenti che possono aumentare il rischio di ictus vi sono anche degli ‘insospettabili’ quali: bicarbonato, lievito e glutammato monosodico.
L'associazione aggiunge che il bicarbonato è un prodotto versatile per la casa e solitamente è tollerato se se ne abusa, ma un sovradosaggio è in grado di provocare tossicità con gravi alterazioni metaboliche e complicanze neurologiche.
Gli autori del rapporto descrivono in dettaglio il caso di un paziente che ha sviluppato insufficienza respiratoria acuta e ictus ischemico dopo aver ingerito grandi quantità di bicarbonato. A loro avviso, sarebbe stata proprio la tossicità del bicarbonato a causare l'ictus ischemico acuto e determinare un esito fatale.
L'associazione ha avvertito anche di stare in guarda dal consumare troppi prodotti da forno, perché solitamente contengono troppo sodio.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала