Pnrr, Frattini: "Occasione irripetibile per riforme strutturali, serve monitoraggio di legalità"

© Foto : Ufficio stampa SIOIFranco Frattini
Franco Frattini - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Seguici suTelegram
Per il neopresidente del Consiglio di Stato serve un trasparente monitoraggio di legalità sull'impiego dei finanziamenti europei per prevenire l'infiltrazione criminale nell'economia.
Il Pnrr sarà l’occasione per alcune riforme strutturali, quali giustizia, pubblica amministrazione, concorrenza, fisco, semplificazione e razionalizzazione normativa.
Lo ha detto il nuovo presidente del Consiglio di Stato, Franco Frattini durante la cerimonia per il suo insediamento a Palazzo Spada e per la presentazione sull'attività relativa alla giustizia 2021,
"È un’occasione irripetibile e la forte determinazione del Governo in questo senso va altamente apprezzata”, ha sottolineato Frattini.

Infiltrazioni criminali nell'economia

Il neopresidente, poi, pone l'attenzione sull'attività di sicurezza e prevenzione dell'infiltrazione criminale nell'economia, un tema "particolarmente sensibile" anche per i cospicui flussi di finanziamento destinati all'Italia nel quadro del Pnrr.
Su questi fondi impiegati per il rilancio serve "un trasparente monitoraggio di legalità - ha sottolineato - che garantisca la stragrande maggioranza delle imprese italiane, che con le mafie non hanno avuto e non avranno nulla a che fare”.

Semplificazioni

A monte del Pnrr vanno affrontati "i perduranti fattori di crisi del sistema pubblico": una "legislazione spesso ipertrofica e confusa" e "un'amministrazione con troppe paure", afferma Frattini, che invoca "uno sforzo mirato di semplificazione e codificazione che va guidato dal centro".

Giustizia amministrativa

Nella relazione in cui fa il punto sull'attività della giustizia amministrativa, il presidente del Consiglio di Stato ha poi ricordato che la giustizia amministrativa non si è mai fermata durante la pandemia, le udienze "si sono sempre celebrate, e non si è mai arrestato neppure lo sforzo di abbattere l’arretrato, arrivando a un calo del 4,1% delle pendenze in Consiglio di Stato e dell’8,3% presso i Tar”.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала