Covid, UE raccomanda agli stati membri di alleggerire le restrizioni sul turismo

Aeroporto Internazionale Galileo Galilei, Pisa
Aeroporto Internazionale Galileo Galilei, Pisa - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Seguici suTelegram
L'UE raccomanda agli stati membri la revoca delle restrizioni ai viaggi turistici per viaggiatori vaccinati o guariti dal Covid-19.
In seguito alla nuova situazione epidemiologica e alla crescente copertura vaccinale, il Consiglio europeo ha adottato oggi una raccomandazione aggiornata relativa alla restrizione dei viaggi non essenziali in UE.
Agli stati membri viene raccomandata la revoca della restrizione temporanea per le persone vaccinate con un vaccino approvato dall'UE o dall'OMS o guarite entro i 180 giorni precedenti al viaggio. La raccomandazione non è vincolante ed entrerà in vigore il 1° marzo.
Il via libera scatterà a condizione che i viaggiatori "abbiano ricevuto l'ultima dose del ciclo di vaccinazione primario almeno 14 giorni e non più di 270 giorni prima dell'arrivo o abbiano ricevuto una dose di richiamo".
Con la raccomandazione, inoltre, viene suggerito agli stati membri di chiedere un PCR negativo effettuato non più di 72 ore prima della partenza, in tre casi:
persone immunizzate con vaccino riconosciuto dall'Oms, a cui potrebbero essere applicate misure supplementari quali la quarantena o l'isolamento;
persone guarite dal Covid;
persone vaccinate con vaccino UE, ma sprovviste di certificato UE o equivalente.
I minori di età superiore ai 6 anni e inferiore ai 18 anni che soddisfano i requisiti stabiliti per gli adulti dovrebbero essere autorizzati a viaggiare. Tutti gli altri minori della stessa fascia d'età dovrebbero essere autorizzati a viaggiare con un test PCR negativo effettuato non più di 72 ore prima della partenza. Gli stati membri potrebbero richiedere ulteriori test dopo l'arrivo, nonché la quarantena o l'isolamento. Per i minori di 6 anni non dovrebbero essere applicati test o requisiti aggiuntivi.
Il primo ministro israeliano Naftali Bennet - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Covid in Israele, confini aperti per tutti i turisti dal 1° marzo
Nei giorni scorsi, anche Israele ha deciso di alleggerire le restrizioni e riaprire gli aeroporti ai turisti. Dal primo marzo, i cittadini stranieri, vaccinati e non, potranno entrare nel Paese per turismo. Resterà l'obbligo di sottoporsi a due test, uno prima della partenza ed uno all'arrivo. Per i cittadini israeliani sarà sufficiente sottoporsi ad un test PCR all'ingresso nel Paese.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала