Cina avverte USA: la "feroce competizione" potrebbe degenerare in un confronto a tutti gli effetti

© REUTERS / Hyungwon KangBandiere di Cina e Stati Uniti
Bandiere di Cina e Stati Uniti - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2022
Seguici suTelegram
Pechino ha avvertito stamane, martedì 22 febbraio, che i tentativi degli Stati Uniti di contenere la Cina usando Taiwan sono un errore e osserva che l'attuale competizione, spinta da Washington, potrebbe degenerare in uno scontro.
Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, ha detto al segretario di Stato americano, Antony Blinken, durante colloqui telefonici, che i tentativi di includere Taiwan nel piano indo-pacifico stanno inviando "segnali sbagliati".
La dichiarazione di Pechino arriva nel mezzo di un battibecco su Taiwan, poiché gli Stati Uniti hanno annunciato un accordo da 100 milioni di dollari sulla fornitura di armi a Taipei, per servire i sistemi di difesa aerea Patriot.
Le autorità cinesi hanno già annunciato che prenderanno contromisure, in risposta alle vendite di armi statunitensi a Taiwan, e hanno promesso di imporre sanzioni ai produttori Lockheed Martin e Raytheon Technologies.
Taiwan è stata governata in modo indipendente dalla Cina continentale dalla fine della guerra civile nel 1949. Pechino considera l'isola parte del territorio cinese, mentre Taiwan si considera un paese autonomo, avente relazioni politiche ed economiche con diverse altre nazioni.
Sebbene gli Stati Uniti non riconoscano il governo di Taipei, i legami di Washington con Taiwan sono aumentati vertiginosamente negli ultimi anni: alti funzionari americani hanno precedentemente visitato l'isola e alcuni rapporti suggerivano che le forze statunitensi stessero addestrando l'esercito taiwanese.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала