Vaccino Covid, Pregliasco: "Aggiornato o no, a settembre il richiamo si farà"

© Filippo AttiliInfermiera prepara un vaccino
Infermiera prepara un vaccino - Sputnik Italia, 1920, 21.02.2022
Seguici suTelegram
Il richiamo vaccinale povrà essere fatto come quello per l'antitetanica, che usa sempre lo stesso farmaco. Il virologo assicura un'efficacia elevata del vaccino.
Il prossimo autunno si farà una dose di richiamo secondo il target e la strategia antinfluenzale, o con un vaccino aggiornato o, se non ci sarà, con quello già fatto. Lo ha dichiarato ad AdnKronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell'università Statale di Milano.
"Il vaccino aggiornato risulta già predisposto, alcune aziende hanno detto che servono 100 giorni per averlo disponibile", spiega Pregliasco.
La questione non sarà sui dati dell'efficacia, che "evidenziano non grossissime differenze rispetto a quello attuale", ma sulla disponibilità di prodotto, di produzione e di validazione. Bisognerà capire "se e quando ci sarà la disponibilità di dosi" del nuovo prodotto "o se comunque in autunno si farà questo che abbiamo con la stessa strategia e il target della vaccinazione antinfluenzale", chiarisce il virologo.
In ogni caso, Pregliasco precisa: "non parlerei di quarta dose ma di un richiamo vaccinale che come per l'antitetanica usa sempre lo stesso farmaco". Il vaccino basato sul virus di Wuhan "ha una cross reattività quindi l'efficacia c'è: un 63% di evitare l'infezione e un 93% di evitare le forme gravi. E come abbiamo visto da esperienze su altri vaccini - conclude il medico - il fatto di fare una somministrazione meno ravvicinata potrebbe dare una risposta immunitaria più che buona".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала