Mattarella elogia l’italiano: “È una lingua viva con un sicuro avvenire”

© AFP 2022 / Quirinale Press OfficeПрезидент Италии Серджо Маттарелла
Президент Италии Серджо Маттарелла - Sputnik Italia, 1920, 21.02.2022
Seguici suTelegram
Il presidente della Repubblica ha inviato un messaggio per l’evento “La Lingua Madre - #Italiano Trapassato Futuro”. Per il capo dello stato parlare italiano significa parlare “della nostra identità”.
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha lanciato un messaggio positivo e di speranza sulla lingua italiana e sul suo futuro.
Con un messaggio inviato all'evento "La lingua Madre - #Italiano Trapassato Futuro", il capo dello stato da detto che “l'italiano è una lingua viva, ha un glorioso passato ma anche un sicuro avvenire, capace come è di adattarsi al momento storico e di esprimere pienamente i sentimenti degli uomini, di ieri e di oggi".
Mattarella ha sottolineato che "da qualunque prospettiva lo si guardi, parlare della lingua italiana significa parlare della nostra identità. Non a caso la definiamo lingua materna, lingua madre, perché costituisce fattore di coesione di un intero popolo, ivi compresa la foltissima comunità di nostri connazionali all'estero, nonché formidabile strumento di diffusione della nostra cultura".
Per il presidente la vitalità della lingua italiana è evidenziata “dalla multiculturalità e dal crescente sviluppo di nuovi mezzi e forme di comunicazione” e “ne è prova la presenza alla manifestazione di testimonianze provenienti da ambiti molto diversi tra loro, dal mondo accademico e della ricerca a quello della musica pop e del cinema, da quello istituzionale a quello del giornalismo, fino alla comunicazione dei blogger e degli youtuber".

La quarta lingua più studiata al mondo

L’italiano è al quarto posto a livello mondiale come lingua studiata, dopo inglese, spagnolo e cinese, e prima del francese.
La lingua italiana è invece 21esima se si tratta di persone che la parlano, con 67 milioni di parlanti in 26 Paesi. Questo primato della diffusione è legato ai milioni di italodiscendenti diffusi in moltissime parti del mondo.
Sono presenti diverse istituzioni che puntano alla diffusione e alla valorizzazione della lingua e della cultura italiana, come i 115 Istituti Italiani di Cultura in altrettanti Paesi.
E la rete delle scuole italiane all’estero, dall’infanzia al liceo: si contano otto istituti statali omnicomprensivi con sede ad Addis Abeba, Asmara, Atene, Barcellona, Istanbul, Madrid, Parigi e Zurigo.
Poi 43 scuole italiane paritarie in tutte le aree geografiche nel mondo; sette sezioni italiane presso scuole europee, tre a Bruxelles ed una a Lussemburgo, Francoforte, Monaco di Baviera e Varese; 79 sezioni italiane presso scuole straniere, bilingui o internazionali, di cui 63 in Unione Europea, 13 in Paesi non UE, 1 nelle Americhe e 2 in Asia e Oceania e due scuole non paritarie con sedi a Smirne e Basilea.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала