"Un decalogo per i migranti". Bufera sui consiglieri della Lega a Caltanissetta

© Sputnik . Clara StatelloLa vita dei migranti nella città di Catania
La vita dei migranti nella città di Catania - Sputnik Italia, 1920, 20.02.2022
Seguici suTelegram
Polemiche a Caltanissetta per la proposta di due consiglieri leghisti di affiggere in città un decalogo per far rispettare il decoro agli extracomunitari. Il sindaco: "Iniziativa razzista".
È polemica a Caltanissetta per la richiesta dei consiglieri leghisti Valeria Visconti e Oscar Aiello di affiggere sui muri del centro cittadino un “decalogo” destinato ai migranti sulle buone maniere da rispettare in città.
La proposta, come riferisce l’Ansa, è contenuta in un’interpellanza destinata al sindaco, Roberto Gambino, del Movimento 5 Stelle. Nello specifico i consiglieri chiedevano di “affiggere, a tappeto, sui muri delle vie, nei bar, davanti le scuole e gli ospedali, un'ordinanza-decalogo con le principali regole comportamentali, da far rispettare agli extracomunitari che sconoscono, a causa delle diversità culturali, il modo corretto e sano della vita cittadina, e che in quel modo sarebbero aiutati a rispettare la città e i cittadini che li accolgono".
Parole che hanno suscitato una ridda di polemiche, a partire dal sindaco che ha bollato l’iniziativa come “vergognosa e razzista”. Il decalogo, protesta qualcuno facendo riferimento alle discariche abusive e alla sosta selvaggia, dovrebbe essere rivolto soprattutto ai nisseni e non ai migranti.
Intanto, i consiglieri si difendono sostenendo come l’iniziativa sia volta a favorire l’integrazione degli extracomunitari. “Non c'era alcun intento di discriminare”, spiega Aiello, citato dal Giornale. E a difesa dei rappresentanti della Lega al consiglio comunale scende in campo anche il deputato Alessandro Pagano, che parla di “strumentalizzazione” da parte della giunta pentastellata.
“L’interpellanza – scrive il parlamentare leghista sui social - è stata scritta a fine gennaio, quando la prima firmataria Valeria Visconti era ancora nel gruppo misto. Poteva già allora, il Movimento 5 Stelle gridare allo scandalo se fosse stato in buona fede e avrebbe potuto prendere posizione subito dopo aver ricevuto formalmente l’interpellanza e non dopo 20 giorni”.
Pagano accusa i rappresentanti del M5S di aver “omesso ad arte” il contenuto dell’interpellanza, che riguarda una serie di proposte per migliorare le condizioni del centro cittadino, per “riportare in maniera distorta soltanto la proposta del “decalogo”, in più lingue, di che cosa non si può fare nel centro storico di Caltanissetta (così come un qualsiasi posto): urinare per strada, a maggior ragione davanti a tutti; poggiare i piedi scalzi sulle panchine; effettuare correttamente la raccolta differenziata, e così via”.
“Chi parla di razzismo, piuttosto che di aiuto agli immigrati, così come scritto nell’interpellanza, dimostra solo il proprio fallimento amministrativo”, conclude il deputato.
Il centro di accoglienza di Lampedusa - Sputnik Italia, 1920, 12.02.2022
Migranti, Calogero Pisano (FdI): "Situazione fuori controllo, 2022 anno boom di sbarchi"
Nel frattempo, continuano gli sbarchi sulle coste siciliane. Ieri a Pozzallo sono sbarcati 247 stranieri che erano a bordo della Ocean Viking, la nave della Ong francese Sos Mediterranèe.
Sempre a largo di Pozzallo è stato intercettato dalla Capitaneria di Porto un veliero che trasportava 94 migranti, di cui 54 minori. Infine, in 43 sono approdati a Crotone dopo aver affrontato la traversata a bordo di un’altra barca a vela.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала