Ministro esteri cinese: "Le preoccupazioni della Russia dovrebbero essere rispettate"

© AP Photo / Ng Han GuanIl ministro degli Esteri cinese Wang Yi
Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi - Sputnik Italia, 1920, 19.02.2022
Seguici suTelegram
Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, è alla conferenza sulla sicurezza in Germania. Nel suo intervento, ha parlato dell'attuale situazione in Ucraina.
"Noi siamo per la salvaguardia delle frontiere. La Cina è per la tutela della sovranità e l'indipendenza di tutti i paesi, e l'Ucraina non fa eccezione", parla così il ministro degli Esteri della Repubblica Popolare Cinese, Wang Yi, alla conferenza sulla sicurezza in corso a Monaco di Baviera. A riferirlo è Ansa.

Gli amici europei dovrebbero seriamente considerare se l'espansione della NATO ad est possa davvero garantire una pace duratura e la stabilità in Europa. "Dobbiamo lavorare insieme per la difesa globale della pace e della tranquillita, la sicurezza di un paese non si deve ottenere a discapito di un altro e la pace in una regione non si può realizzare con blocchi militari. [...] Tutti noi dobbiamo unirci contro qualunque tentativo di creare una nuova 'Guerra Fredda' e cercare la pace", ha aggiunto il ministro degli Esteri.

Il ministro poi continua con un'affermazione che può riferirsi sia alla Russia, che al blocco NATO: “Nessun paese, neanche una superpotenza, è al di sopra del diritto internazionale, né può sostituire le regole internazionali con le proprie”, riferisce Il Giorno.
”Il principio dell’inviolabilità dei confini vale per tutti i gli stati che aderiscono alle Nazioni Unite, e l’Ucraina non rappresenta un’eccezione", dice il ministro in collegamento video da Pechino. “Sia la Russia che gli europei, nonchè gli USA, si sono detti d’accordo che gli accordi di Minsk devono essere la base per una soluzione per l’Ucraina orientale: su questo bisogna ora concentrarsi”, aggiunge poi, sempre secondo Il Giorno.
Yi ha poi sottolineato che la posizione della Cina verso la NATO non è cambiata. La Repubblica Popolare considera l'Alleanza un prodotto della guerra fredda, ormai finita da tempo, e sarebbe ora tempo di cambiare.
La cooperazione tra Cina e Russia - Sputnik Italia, 1920, 04.02.2022
"Approccio da guerra fredda": Cina e Russia si oppongono ad allargamento Nato
Il capo della diplomazia di Pechino ha poi affermato che la Cina vuole avere “un ruolo costruttivo per la pace”, però ha sottolinaeto che "anche le preoccupazioni della Russia dovrebbero essere rispettate". "Speriamo che si possa arrivare ad una soluzione che garantisca sicurezza e stabilità in Europa", ha aggiunto.
Durante il suo intervento, Wang Yi ha anche accennato ai Giochi Olimpici in corso a Pechino, che in questi tempi difficili, tra pandemia, crisi energetica e conflitti in corso, “volgono alla fine portando calore e speranza” e mostrando "il valore della pace e dell’unita".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала