Zoo in Crimea, alpaca nasce con macchia a forma di mascherina: chiamato ‘Stop Coronavirus’

Alpaca stop coronavirus - Sputnik Italia, 1920, 18.02.2022
Seguici suTelegram
Non è chiaro se per augurio, noia, scherzo, o semplicemente scarsa fantasia, sta di fatto che il cucciolo di alpaca appena nato allo zoo Miniature Park di Bakhchisaray, al centro della Crimea, è stato chiamato ‘Stop Coronavirus’.
Non è chiaro neppure se Stop sia il nome e Coronavirus una sorta di cognome, o viceversa, oppure sia un unico nome da dire tutto d’un fiato, ma è possibile immaginare che alla fine gli verrà dato un nomignolo un po’ più familiare e pronunciabile tipo ‘stoppy’ o 'Covy', sostengono gli internauti russi che commentano la notizia.
Certo, non sembra un gran bel nome da dare ad un camelide, per la verità non sembra suoni un granché neppure per indicare alcun'altra specie vivente su questo pianeta, il fatto è che l’animale è nato con una strana macchia nera proprio sul muso, che, di questi tempi, a tutti ha ricordato una mascherina medica.

"Il nome è stato scelto secondo lo spirito dei tempi", ha spiegato Viktor Zhilenko, direttore dello zoo. "Ci sono stati molti commenti, messaggi e proposte, ma uno dei visitatori del Bakhchisaray Miniature Park ha suggerito di chiamare l'alpaca ‘Stop Coronavirus’ per via della 'mascherina' sul muso. Siamo tutti stanchi della vita in pandemia e vogliamo credere che sia un buon segno”, ha spiegato.

L’Alpaca è nato nella notte tra il 6 e il 7 gennaio e ora si muove curioso all’interno del recinto, anche se, purtroppo, i visitatori non lo possono ancora vedere, perché il parco è temporaneamente chiuso a causa di lavori di ristrutturazione.
Intanto, è partita sui social la gara a trovargli un nickname un po’ meno ‘ingombrante’, anche perché tutti augurano al giovane alpaca lunga vita e prima o poi il coronavirus dovrà pur effettivamente fermarsi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала