Varese, detenuti evasi vengono catturati grazie alle intercetazioni telefoniche

Carcere - Sputnik Italia, 1920, 18.02.2022
Seguici suTelegram
Erano evasi dal carcere lo scorso 14 febbraio, avevano progettato di scappare grazie al padre di uno dei due.
Sono stati catturati ieri sera verso le 20:30 presso il Cimitero comunale di Induno Olona, in provincia di Varese. Anthony Ragona, 35 anni, e Roberto Nardello, 50 anni, arrestati dal Nic (Nucleo Investigativo Centrale) della Polizia Penitenziaria mentre erano in attesa del padre dello stesso Ragona. Fondamentali sono state le intercettazioni telefoniche attuate dalla Polizia, che aveva deciso di sorvegliare i contatti stretti degli evasi.
I due, che hanno una carriera criminale segnata da furti e rapine, erano entrati insieme nel carcere di Varese nel Marzo 2021. Sempre insieme, lunedì scorso, hanno deciso di scavalcare il muro di cinta del penitenziario, probabilmente approfittando di un momento di distrazione della sorveglianza.
Ieri sera la fuga si è interrotta con la cattura dei due, che non hanno opposto resistenza alle forze dell'ordine. Il capo del Dap, Bernardo Petralia, ha dichiarato: "È l'ennesimo successo del Nic, che è riuscito ad assicurare alla giustizia i due evasi a distanza di nemmeno 72 ore dalla fuga". Tuttavia, il carcere di Varese non è composto da una struttura moderna e già in passato è stata soggetta ad altri tentativi di evasione, come quando nel 2013 tre detenuti romeni segarono le sbarre della finestra per fuggire.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала