Putin firma disposizioni per l'assistenza ai profughi del Donbass

© Sputnik . Evgeny PaulinVladimir Putin
Vladimir Putin - Sputnik Italia, 1920, 18.02.2022
Seguici suTelegram
Il governatore della regione di Rostov, al confine con il Donbass, si è rivolto al capo di Stato per chiedere assistenza a livello federale a seguito dell'imminente afflusso di sfollati dalle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk, dopo l'annuncio dell'evacuazione dei civili in Russia a seguito dei timori di un'offensiva di Kiev.
Il presidente Vladimir Putin ha avuto colloqui telefonici con il ministro ad interim delle Situazioni di Emergenza Alexandr Chupriyan, a cui è stato ordinato di recarsi immediatamente nella regione di Rostov per organizzare sul posto l'accoglienza dei profughi in arrivo, dal cibo all'assistenza medica.
Inoltre il capo di Stato russo ha disposto al governo di stanziare 10mila rubli (120 euro circa) ad ogni profugo del Donbass che arriverà in Russia.
In precedenza i leader delle due autoproclamate Repubbliche di Donetsk e Lugansk hanno dichiarato oggi che è stata organizzata un'evacuazione di massa della popolazione in Russia per la minaccia dell'invasione ucraina.
In serata nella città di Donetsk c'è stata un'esplosione di un'autobomba presso la sede del governo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала