Pechino 2022, cosa sono i cerotti colorati sulle facce degli atleti?

© REUTERS / Mike BlakeOlimpiadi, cerotti anti-gelo degli sciatori
Olimpiadi, cerotti anti-gelo degli sciatori - Sputnik Italia, 1920, 18.02.2022
Seguici suTelegram
Dallo sci di fondo, allo sci alpino, passando per il Biathlon, si è diffuso tra gli atleti presenti alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022 l’uso di un particolare cerotto posto sugli zigomi.
Alcuni, come nel Biathlon, usano più cerotti, posizionandoli anche sui lobi delle orecchie.
Anche gli azzurri li usano, come Marta Bassino, che ha adottato la versione integrale, per coprire gli zigomi e il naso.
Altri atleti, come il fondista svizzero Jovian Hedger, hanno preferito dei cerotti “nazionalizzati”, con la bandiera della nazione rappresentata stampata sui lati e bene in vista.
Tra gli spettatori si è così diffusa la curiosità. Cosa sono questi cerotti colorati che si vedono sulle facce degli atleti?
I cerotti anti-freddo non sono quel che si potrebbe considerare una novità tecnologica, ma in condizioni di temperature estreme diventano una necessità.
Ne traggono particolare vantaggio i fondisti, che hanno disputato alle Olimpiadi di Pechino 2022 gare anche serali, esposti a temperature che possono arrivare a -11°C (con punte record di -21°C) e con un vento che non lascia loro scampo. Lo si è visto sulle barbe degli uomini: completamente ghiacciate.
In molti, proprio nello sci di fondo, hanno dovuto adottare anche degli scalda collo o dei passamontagna aperti.
© REUTERS / Hannah MckayOlimpiadi, cerotti anti-gelo degli sciatori
Olimpiadi, cerotti anti-gelo degli sciatori - Sputnik Italia, 1920, 18.02.2022
Olimpiadi, cerotti anti-gelo degli sciatori

Come funziona il nastro antigelo a Pechino 2022?

I nastri antigelo che si vedono sugli zigomi e il naso degli sportivi presenti a Pechino 2022, sono fasce adesive solitamente usate nelle sedute di fisioterapia per ridurre le infiammazioni muscolo-scheletriche e servono all’atleta per recuperare i muscoli dopo gli allenamenti. Spesso si possono notare sulle gambe dei calciatori e anche applicati alle loro schiene.
Gli sportivi impegnati negli sport invernali hanno pensato bene di adottare quel nastro adesivo fisioterapico per ridurre l’impatto del freddo sul volto ed in particolare per evitare che l’azione del freddo saldi gli occhiali o le visiere sulla pelle. I cerotti servono, in definitiva, ad evitare le bruciature da freddo sulla pelle.

Chi è stato il primo a usare questo espediente?

Risulta che il primo atleta di uno sport invernale a usare l’espediente, in una competizione olimpica, sia stato lo statunitense Ted Ligety, ai giochi olimpici in Corea del Sud di quattro anni fa.
I nastri sugli zigomi degli atleti invernali non sono quindi una novità di Pechino 2022.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала