Ex direttore MI6 britannico: "mai state forti" le prospettive dell'Ucraina di entrare nella Nato

© AP Photo / Geert Vanden WijngaertIl quartiere generale della NATO a Bruxelles
Il quartiere generale della NATO a Bruxelles - Sputnik Italia, 1920, 18.02.2022
Seguici suTelegram
L'Ucraina è passata da una politica di neutralità all'aspirazione di entrare nella Nato nel 2014, dopo che un colpo di stato, sostenuto dagli Stati Uniti e dall'Unione Europea, ha rovesciato il governo democraticamente eletto del Paese.
Le prospettive di Kiev di entrare a far parte della Nato non sono mai state molto buone e sono diventate ancora più scarse nell'attuale crisi di sicurezza tra Alleanza Atlantica e Russia, ha affermato l'ex capo dell'MI6 britannico (servizi segreti), Sir John Sawers.
"Le prospettive che l'Ucraina aderisca alla Nato non sono mai state molto forti e dopo questa crisi, probabilmente, saranno ancora meno forti di prima", ha detto Sawers, parlando a un evento virtuale ospitato dall'Atlantic Council, un'organizzazione con sede a Washington.

“Non c'era alcuna prospettiva che l'Ucraina entrasse effettivamente nella Nato. Avremmo incorporato nella Nato un conflitto preesistente tra Russia e Ucraina, e la Nato non l'avrebbe mai fatto", ha aggiunto Sawers, parlando in un'intervista separata con la BBC.

L'ex 007 ha suggerito che Kiev potrebbe invece optare per "una qualche forma di status neutrale tra Russia e Nato", come ha fatto l'Austria dopo la Seconda Guerra Mondiale.
Sawers ritiene che raggiungere una politica di neutralità attiva sarebbe difficile per Kiev e afferma che la Russia potrebbe cercare di fare ingerenza negli affari del suo vicino. "Penso che più probabilmente vedremo Putin continuare ad interferire all'interno dell'Ucraina", ha detto.
Sawers è l'ultimo ex funzionario occidentale della sicurezza a menzionare uno stato di neutralità per Kiev come mezzo per disinnescare la crisi tra Russia e Nato. Il mese scorso, il generale in congedo statunitense Dell Dailey ha invitato Washington ad adottare una strategia di "equilibrio", piuttosto che il tradizionale "contenimento", nei confronti della Russia ed ha esortato la Nato a tenere l'Ucraina e la Georgia fuori dal blocco.
Putin incontra il presidente francese Macron a Mosca - Sputnik Italia, 1920, 10.02.2022
Putin sottolinea necessità di sollecitare USA e NATO a fornire garanzie di sicurezza legali a Russia
Ieri, il presidente ucraino Vladimir Zelensky ha invocato un referendum sulla possibile adesione alla Nato, prima di aggiungere questo punto nella Costituzione. Zelensky ha inoltre invitato Germania e Francia a "fare di più" per avvicinare l'Ucraina all'alleanza.
Mercoledì, Mosca ha invitato Kiev a proclamare "la neutralità", qualora la Nato si rifiutasse di rifiutare pubblicamente la candidatura ucraina.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала