Cremlino: dichiarazioni di Biden su possibile attacco russo all'Ucraina alimentano le tensioni

© Sputnik . Vladimir Astapkovich / Vai alla galleria fotograficaIl Cremlino di Mosca
Il Cremlino di Mosca - Sputnik Italia, 1920, 17.02.2022
Seguici suTelegram
Il presidente statunitense ha affermato che ci sono "tutte le indicazioni" che la Russia sia "preparata ad attaccare l'Ucraina". Biden non ha spiegato quali fossero le suddette indicazioni, ad eccezione di una presunta concentrazione di truppe russe, o perché, a suo avviso, la preparazione di Mosca significa che il Cremlino ordinerà un'offensiva.
Il Cremlino ha criticato le accuse del presidente americano Joe Biden sui piani russi di invadere l'Ucraina usando una "operazione di false flag" come un altro passo escalation che non aiuta ad alleviare le tensioni.
"Purtroppo le tensioni continuano ad essere intensificate da tali dichiarazioni", ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, commentando le parole del presidente americano.
Biden ha affermato oggi che gli Stati Uniti non vedevano alcuna indicazione sul ritiro delle truppe russe, annunciato il giorno prima dal ministero della Difesa russo. Ha insistito sul fatto che la presunta minaccia di un'invasione russa dell'Ucraina rimane "molto alta", nonostante Mosca abbia ripetutamente assicurato di non avere piani del genere.
"Ogni indicazione che abbiamo è che sono pronti ad andare in Ucraina, attaccare l'Ucraina. C'è motivo di credere che siano impegnati in un'operazione di false flag per avere il pretesto per entrare", ha detto Biden.
Biden non ha spiegato quali segni o "indicazioni" lo hanno portato a credere che la Russia stia pianificando attacchi di false flag o l'invasione dell'Ucraina.
Ministero degli Affari Esteri della Russia - Sputnik Italia, 1920, 17.02.2022
Ministero Esteri russo pubblica risposta agli Usa sulle garanzie di sicurezza
Né l'inquilino della Casa Bianca né il segretario di Stato Antony Blinken, che si sono rivolti al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e hanno avanzato accuse simili oggi, hanno spiegato perché ritenevano che il presunto ammassamento di truppe russe sul confine occidentale significasse che Mosca volesse usarle per invadere il suo vicino.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала