Covid: Austria, Germania e Svizzera dicono addio alle restrizioni

© Claudio CeccacciMascherina nel furgone Amazon
Mascherina nel furgone Amazon - Sputnik Italia, 1920, 17.02.2022
Seguici suTelegram
La prima sarà la Svizzera, a partire da oggi, poi sarà la volta dell'Austria, il 5 marzo, ed infine la Germania, a partire dal 20 marzo.
A partire da oggi, il governo svizzero ha decretato la fine di gran parte delle restrizioni sanitarie dovute alla pandemia di Covid-19: via dunque a green pass e mascherine, che resterà però obbligatoria sui mezzi pubblici.
Da oggi via libera per bar, ristoranti, negozi, cinema, teatri ed in generale per tutti quei luoghi in cui prima era richiesta la certificazione verde.
"La luce è davvero all'orizzonte", ha dichiarato ieri il presidente della Svizzera Ignazio Cassis.
Sarà invece a partire dal 5 marzo che in Austria si potrà dire addio alla maggior parte delle restrizioni, è infatti di ieri la dichiarazione del cancelliere austriaco Karl Nehammer, che ha annunciato l'imminente revoca della maggior parte delle misure contro il Covid-19, compreso anche il coprifuoco, ancora presente nel Paese. “Con cautela, ma con determinazione, a poco a poco, insieme possiamo riconquistare la libertà che il virus ci ha tolto”, ha dichiarato Nehammer.
Infine, il 20 marzo, toccherà alla Germania dire addio alla gran parte delle restrizioni. “Lo scenario ottimistico prevede la rimozione in tre fasi, entro l'inizio della primavera, di gran parte delle restrizioni in vigore in Germania”, così si è espresso il cancelliere Olaf Scholz.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала