Erdogan propone a Putin e Zelensky un vertice trilaterale in Turchia

© Sputnik . Ramil Sitdikov Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan - Sputnik Italia, 1920, 16.02.2022
Seguici suGoogle news
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato la possibilità di una riunione trilaterale dei presidenti di Turchia, Russia e Ucraina ad Ankara o Istanbul, nel caso di una risposta positiva da parte del capo di stato russo Vladimir Putin.

"Il signor Zelensky, durante il nostro incontro con lui, si è detto positivo sull'idea di un incontro trilaterale. Se il signor Putin avrà lo stesso approccio positivo riguardo all'iniziativa, spero che potremo incontrarci a Istanbul o ad Ankara. Per ora mi informerò su come la pensa durante un colloquio telefonico con lui. Quindi, ci proveremo, perché una vera guerra nella regione è un brutto segno", ha detto Erdogan ai giornalisti sull'aereo, di ritorno dagli Emirati Arabi Uniti.

La situazione in Ucraina

Mosca smentisce categoricamente i piani attribuiti alla Russia di aggravare la situazione intorno all'Ucraina e dichiara di non star minacciando nessuno e che tutte le affermazioni a riguardo sono usate come scusa per posizionare più equipaggiamento militare della NATO vicino ai confini russi.
Come affermato in precedenza dal ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, la Russia non crea alcun pretesto per una situazione di conflitto in Ucraina. Ha aggiunto che la Russia non esclude che l'isteria intorno all'Ucraina, sponsorizzata dall'Occidente, miri a coprire i piani di Kiev di non rispettare gli accordi di Minsk sul Donbass.
Dall'Occidente continuano ad arrivare dichiarazioni secondo cui la Russia si starebbe preparando ad invadere l'Ucraina, nonostante alcune truppe siano rientrate di stanza alle basi dopo le esercitazioni. Lunedì, il presidente russo Vladimir Putin ha avuto incontri con il ministro degli Esteri Sergey Lavrov e il ministro della Difesa Sergey Shoigu.
Il ministro della Difesa russo ha annunciato che "una parte delle esercitazioni sta per finire, l'altra sarà completata prossimamente". I distretti militari meridionale e occidentale della Federazione Russa hanno iniziato a far rientrare le truppe alle loro basi, ha affermato ai giornalisti martedì il maggior generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала