Morte di Giuseppe, monta la protesta degli studenti: 20 scuole occupate a Torino

© Foto : Comitato Priorità alla ScuolaManifestazione del Comitato Priorità alla scuola a Montecitorio, Roma
Manifestazione del Comitato Priorità alla scuola a Montecitorio, Roma - Sputnik Italia, 1920, 15.02.2022
Seguici suTelegram
Gli studenti scenderanno in piazza contro l'alternanza Scuola-Lavoro, dopo gli incidenti che hanno causato la morte di due ragazzi durante le ore di stage in azienda.
Cresce, in vista della manifestazione nazionale di venerdì 18 febbraio, la mobilitazione nelle scuole, dopo la morte di Giuseppe Lenoci, il sedicenne che ieri ha perso la vita in un'incidente durante le ore di stage, nelle Marche. Nell'area metropolitana di Torino sale a venti il numero degli istituti occupati.
A quelle già mobilitate nelle ultime settimane per la morte a Udine dello studente in alternanza Scuola-Lavoro, si sono aggiunti stamattina l'istituto Regina Margherita e l'istituto Albe Steiner, sotto la Mole, e, a Pinerolo, l'istituto Buniva. Gli studenti si riuniranno in assemblea questo pomeriggio al Regina Margherita.

"Gli studenti non ci stanno, a Torino scenderemo in piazza questo venerdì nazionale in piazza XVIII dicembre per la mobilitazione contro stage, maturità e repressione. - annuncia Federico Bernardini, presidente della Consulta degli studenti di Torino - Questa è la scuola che hanno voluto governi e padroni. Sappiamo cosa fare, nessuno ha più scuse. Attendiamo la prossima conferenza della Lamorgese in cui ci spiegherà di nuovo che queste morti simboleggiano la ripresa del Paese, o parlerà ancora di fantomatici infiltrati nelle proteste degli studenti".

L'incidente nelle Marche

Un altro studente ha perso la vita durante le ore di stage in azienda. Questa volta la vittima è un minore di 16 anni, Giuseppe Lenoci, di Monte Urano (Fermo). È morto la mattina di lunedì 14 febbraio in un incidente stradale in provincia di Ancona.
Il furgone della ditta presso cui faceva formazione è andato fuori strada, schiantandosi contro un albero a Serra de' Conti, in orario di lavoro. Per l'impatto, il conducente è stato sbalzato via dall'abitacolo, mentre Giuseppe è morto sul colpo, rimanendo imprigionato tra le lamiere.
Solo venti giorni prima un altro studente, Lorenzo Parelli, era morto in un incidente in azienda durante le ore di formazione previste dall'alternanza Scuola-Lavoro.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала