Italia, cresce il debito pubblico nel 2021: ora ammonta a 2.678,4 miliardi di euro

© Sputnik . Aleksey Suhorukov / Vai alla galleria fotograficaEuro
Euro - Sputnik Italia, 1920, 15.02.2022
Seguici suTelegram
Bankitalia rende noto il valore del debito pubblico a dicembre 2021, in crescita di 104,9 miliardi rispetto al 2020.
La Banca d’Italia rende noto l’ammontare del debito pubblico al 31 dicembre 2021: ben 2.678,4 miliardi, a fine 2020 si era attestato invece a 2.573,5 miliardi.
L’aumento in valore assoluto pari a 104,9 miliardi è dato sia dal fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (92,1 miliardi), sia dall'incremento delle disponibilità liquide del Tesoro (5 miliardi, a 47,5).
In rapporto al Pil, il dato verrà diffuso a partire dal 1° marzo insieme ai valori Istat, ma ci si attende un calo rispetto al valore del 2020, quando l’ammontare del debito pubblico era stato pari al 155,6% del PIL, questo secondo una recente dichiarazione del governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, rilasciata al Forex di Parma e ripresa dall’ANSA.

"La marcata ripresa dell'economia è stata decisiva per interrompere l'aumento del rapporto tra debito pubblico e prodotto, che alla fine del 2021potrebbe essere sceso su valori prossimi al 150 per cento (da circa il 156 per cento raggiunto nel 2020)".

Dal bollettino statistico emesso da Bankitalia emerge anche che nel 2021 la quota del debito pubblico detenuta dalla banca centrale della Repubblica Italiana è cresciuta, a causa degli acquisti di titoli pubblici effettuati nell'ambito dei programmi decisi dall'Eurosistema (nel 2021 al 25,3% rispetto al 21,6 % del 2020), in crescita del 10,9% anche le entrate tributarie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала