Afghanistan, allentate le sanzioni dopo i colloqui di Oslo

Delegazione dei Talebani arriva a Mosca per negoziati
Delegazione dei Talebani arriva a Mosca per negoziati - Sputnik Italia, 1920, 15.02.2022
Seguici suTelegram
Il governo afghano ad interim ha concordato l'allentamento delle sanzioni con gli inviati occidentali durante i colloqui di gennaio a Oslo, ha detto a Sputnik il ministro degli esteri ad interim del Paese.
Amir Khan Muttaqi, che guida la delegazione dei talebani* a Oslo, ha incontrato funzionari dell'UE, degli Stati Uniti e della Norvegia dal 23 al 25 gennaio.
"Certo, avevano delle preoccupazioni e noi avevamo delle richieste, ma gli incontri hanno avuto molto successo. Siamo stati in grado di convincerli su molte questioni. Soprattutto nei colloqui con gli Stati Uniti abbiamo fatto progressi nell'abolizione delle sanzioni", ha detto in un'intervista.
L'Afghanistan a corto di liquidità ha visto i prezzi salire alle stelle dall'acquisizione del potere dei talebani ad agosto. La sua amministrazione ad interim ha chiesto all'Occidente di sbloccare le riserve afghane all'estero per far uscire la nazione dalla povertà.
Muttaqi ha affermato che i diplomatici occidentali hanno acconsentito a rilasciare ai talebani licenze che riporterebbero alcuni beni in Afghanistan e hanno promesso ulteriore assistenza umanitaria.
"Con il miglioramento della situazione, altri paesi hanno promesso assistenza umanitaria, che ora si è ampliata... L'incontro norvegese è stata una grande opportunità, un grande incontro ricco di risultati", ha affermato.
La delegazione talebana, guidata da Muttaqi, ha compiuto una visita ufficiale di tre giorni nella capitale norvegese a fine gennaio, incontrando rappresentanti speciali e inviati di Stati Uniti, UE, Francia, Germania, Italia, Norvegia e Regno Unito. Il ministro ad interim ha descritto la visita come un successo e la delegazione ha ringraziato il governo norvegese per la sua ospitalità e il contributo al rafforzamento della fiducia.
I talebani hanno preso il controllo della capitale afghana Kabul il 15 agosto 2021 e a settembre hanno istituito un governo ad interim guidato da Mohammad Hassan Akhund. Da allora, le organizzazioni internazionali hanno più volte avvertito del peggioramento della situazione umanitaria nel Paese. Sebbene il governo non sia stato riconosciuto a livello internazionale, molti paesi hanno invitato il movimento a dimostrare rispetto per i diritti umani e l'inclusività.
*Organizzazione soggetta a sanzioni ONU per attività terroristiche
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала