San Valentino, Salvini a Meloni: "Superiamo le incomprensioni, uniti si vince"

© AP Photo / Gregorio BorgiaMatteo Salvini e Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi
Matteo Salvini e Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi - Sputnik Italia, 1920, 14.02.2022
Seguici suTelegram
Il centrodestra dovrà ripartire da progetti comuni, come lavoro, sicurezza, taglio delle tasse e della burocrazia. Risponde a Giorgetti sul Superbonus.
"Oggi è San Valentino, quindi non può che essere un dolce biglietto: superiamo incomprensioni, interessi di parte. La gente non vuole litigi e battibecchi. Uniti si vince". Questo è il messaggio che Matteo Salvini invia a Giorgia Meloni nel giorno degli innamorati, dai microfoni di radio Rtl 102.5.
Il leader della Lega approfitta della festa di San Valentino per puntare alla riconciliazione del centrodestra e chiudere con i battibecchi che hanno lacerato la coalizione nel post-Quirinale.
"Sto lavorando con Berlusconi e Meloni perché solo uniti si vince" ribadisce Salvini, secondo il quale "non dobbiamo tornare indietro" ma "ripartire da alcuni progetti comuni" come "lavoro, taglio delle tasse, taglio della burocrazia, sicurezza".

Centrodestra

Salvini spera che il centrodestra si possa ricompattare sui referendum sulla giustizia che ci saranno in primavera, mentre sulla partita del Quirinale, esprime il suo rammarico per non essere riuscito ad eleggere una donna.
"Abbiamo fatto nomi, ma non ne andava bene uno. Mentre qualcuno provava a costruire altri giocavano a catenaccio e si limitavano a dire di no", ribadisce.

Sostegno al governo Draghi

Sul governo Draghi non fa bilanci. "Sono abituato a farli alla fine" ma "rifarei quello che abbiamo fatto", cioè rispondere all'appello di Sergio Mattarella per uscire dalla crisi di governo in piena pandemia.
L'alleanza di governo con PD e M5S "non è semplice" ma in un "periodo eccezionale bisogna fare sforzi eccezionali".

Covid e stato d'emergenza

"Spero che si superino obblighi, restrizioni, green pass e super green pass e si torni alla vita normale. Con attenzione e con cautela", dice Salvini sulla fine dello stato d'emergenza.
Auspica che vengano tolti obblighi e restrizioni per i guariti dal Covid.

Tasse e rincari

Salvini rilancia la pace fiscale, da raggiungere con "una grande operazione di giustizia fiscale" con "rottamazione" e "rateizzazione" delle cartelle e "questo sarà un tema che la Lega porterà con forza al tavolo del governo".
Intanto, nel CdM di domani, la Laga proporrà una manovra tra i 5 e 7 miliardi per mitigare il costo delle bollette.

Superbonus e sussidi

Salvini promuove il superbonus "uno strumento assolutamente efficace" su cui "stiamo lavorando per aumentare la possibilità della cessione del credito" e risponde a Giorgetti, secondo cui l'agevolazione non è sufficiente.
"Ovvio che non basta, però è fondamentale andare avanti su questa strada per aiutare gli italiani e un settore come l'edilizia", osserva il leader del Carroccio.
Police verso, invece, per il reddito di cittadinanza, che considera "una forma di concorrenza sleale al lavoro, un disincentivo all'occupazione".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала