Nuova Zelanda, il governo usa la macarena per disperdere i manifestanti che rispondono... ballando

© Depositphotos / PatrimonioLa polizia della Nuova Zelanda
La polizia della Nuova Zelanda - Sputnik Italia, 1920, 14.02.2022
Seguici suTelegram
Singolare trovata da parte del presidente del parlamento del Paese Trevor Mallard: se non bastano gli idranti e i messaggi a ripetizione sul covid, provare con la Macarena e Barry Manilow. Ma i manifestanti si sono limitati a ballare.
Da giorni centinaia di persone stanno manifestando il proprio dissenso nei confronti delle misure imposte dal governo nella lotta alla pandemia.
I manifestanti occupano da giorni la zona antistante al parlamento nazionale.
Incuranti del maltempo che con il ciclone Dovi sta flagellando il Paese causando frane, smottamenti ed inondazioni, proseguono con la loro protesta "statica", con la popolazione che è stata fatta evacuare da ampie zone del Paese.
Le forze dell'ordine, nel tentativo di disperdere la folla, hanno utilizzato anche gli idranti.
Il presidente del Parlamento, Trevor Mallard, ha dato ordine di attivare il sistema di irrigazione automatica, ma non solo: ha infatti imposto di riprodurre a ripetizione messaggi audio del governo sul Covid e musica di Barry Manilow e la Macarena.
I manifestanti però, per nulla infastiditi dalla trovata, hanno inziato a ballare il famoso "tormentone" latinoamericano, tanto famoso nei primi anni '90, mostrando divertimento e apprezzamento per la trovata.
Le immagini dei manifestanti intenti a ballare stanno facendo in queste ore il giro del web, con il governo neozelandese che non sembra apprezzare molto la cosa.
Alcuni di essi hanno risposto con la tradizionale danza maori "haka", come si vede nel tweet qui di seguito:
Nella giornata di giovedì, terzo giorno di protesta, il sit-in danzante è culminato con l’arresto di 122 persone.
Ma, dopo i disordini di quella giornata Il presidio è andato avanti.
I prati che circondano il Parlamento si sono nel frattempo trasformati in un enorme pantano.
Su Twitter ha lanciato una divertente offerta di aiuto il cantante James Blunt, offrendo i suoi servizi alla polizia: "Fatemi sapere se non funziona".
Intanto il maltempo continua ad imperversare nel Paese.
Le autorità hanno invitato la popolazione a evitare tutti i viaggi non essenziali, date le molte strade ancora bloccate da smottamenti di fango o inondazioni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала