No Vax annunciano per oggi "marcia su Roma" ma il prefetto la blocca: sit-in al Circo Massimo

© AFP 2022 / Vincenzo Pintovigili urbani della Capitale
vigili urbani della Capitale - Sputnik Italia, 1920, 14.02.2022
Seguici suTelegram
Gli appartenenti al movimento negazionista e chi protesta per le restrizioni imposte dal governo per contrastare il coronavirus avevano annunciato per oggi un "maxi campo Hobbit" alle porte di Roma. Raduno vietato poi dal prefetto, ma resta alta l'allerta per il sit-in statico permesso e previsto per oggi al Circo Massimo.
Mentre in molti oggi si apprestano a festeggiare il San Valentino, la festa degli innamorati, i No Vax si preparano a marciare su Roma, sull'onda delle manifestazioni di questi giorni viste a Parigi, e più lontano in Canada e Nuova Zelanda, con i convogli dei camionisti.
"Evitate le autostrade, non vi raggruppate in stazioni di servizio e per comunicare in tempo reale usate l’app Zello".
Sono questi i messaggi che girano sulle chat dei canali Telegram della galassia No Vax che vuole esprimere il proprio dissenso alle restrizioni imposte dal governo nel quadro della lotta alla pandemia di coronavirus, facendo rotta sulla Capitale.
Da più di un mese i rappresentanti del movimento No Vax stavano organizzando un raduno alle porte di Roma, facendo riferimento ai "campi hobbit" della tradizione del Fronte della gioventù dell'Msi, e preannunciandolo come "il più grande campo Hobbit della storia".
Ma il prefetto Matteo Piantedosi lo aveva prontamente bloccato, con ordinanza "ad hoc".
Così ai negazionisti del Covid non resta che ripiegare sul raduno previsto per oggi al Circo Massimo.
Imponenti le misure di sicurezza messe in campo dalla prefettura per fronteggiare eventuali disordini, con tutti i possibili varchi per il centro cittadino sorvegliati speciali.
A presidiare la Capitale polizia e carabinieri, anche a cavallo, a pattugliare la zona di Vivaro (luogo designato per il "campo Hobbit") e di via dei Laghi, i caselli autostradali e tutte le principali vie cittadine. L'allerta è massima, anche perché i manifestanti non hanno comunicato un luogo ufficiale alternativo al loro raduno vietato a Vivaro.
Il loro portavoce, Nicola Franzoni, salito agli onori della cronaca per aver esultato per la morte del parlamentare europeo David Sassoli, ha predisposto sui vari social un elenco di istruzioni, un vademecum, per i manifestanti che vogliano raggiungere oggi i luoghi della protesta della Capitale:

"Vi dovete trovare tutti nello stesso punto (...) Dovete entrare in ordine sparso, li fai uscire a distanza di 5 minuti l’uno dall’altro (...) Alla domanda dove andate? Rispondete, andiamo a visitare Roma, ci piace la Capitale, è San Valentino”.

Unica manifestazione autorizzata e prevista per oggi è quindi il sit-in statico in programma al Circo Massimo.
Per la Questura di Roma e le forze dell'ordine è massima allerta sul territorio romano.
Resta da capire ora chi parteciperà al sit-in e in quanti. Le forze dell'ordine, con la digos e gli altri reparti allertati sono al lavoro con particolare attenzione alle diverse piattaforme social.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала