Ucraina, il no di Fratoianni: "la fedeltà alla NATO porta alla guerra"

© Foto di FacebookNicola Fratoianni
Nicola Fratoianni - Sputnik Italia, 1920, 13.02.2022
Seguici suTelegram
Il segretario di Sinistra Italia ha lanciato sui suoi canali social un appello alla pace per trovare una soluzione politica e diplomatica alla crisi ed evitare l'uso delle armi.
Evitare la guerra percorrendo qualsiasi strada possibile, per scongiurare le conseguenze devastanti di un conflitto pagato soprattutto dai civili. E' questo l'appello che Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana, rivolge alla politica mentre cresce la tensione in Ucraina.
Dopo "due anni devastanti sul piano sanitario, economico e sociale", per Fratoianni deve essere scansato il "rischio di una guerra" che ha "come sempre" ragioni economiche. Sottolinea l'"assenza dell'Europa che "stenta ad assumere un ruolo politico nella vicenda"

No alla fedeltà cieca alla NATO

"Leggo e ascolto da più parti il solito richiamo acritico all’atlantismo e alla fedeltà alla NATO. Sembra più un modo per evitare di discutere fino in fondo di questioni che meritano un approfondimento. Perché a furia di fedeltà cieca alla NATO ci siamo ritrovati in Iraq con armi di distruzione inesistenti, in Afghanistan, alleati alla Turchia del liberale e democraticissimo Erdogan", scrive Fratoianni.

“Recuperiamo il ruolo della politica. Recuperiamo l’importanza della diplomazia e della Pace. Si percorra qualsiasi strada utile – conclude – ad evitare l’uso delle armi. Perché nel momento in cui verrà sparato il primo colpo a perdere saremo tutti, soprattutto i civili che pagheranno il prezzo più devastante.”
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала