Gender gap in Svizzera, Ginevra fa pagare meno le donne a teatro e al museo

© Fotolia / Ihar UlashchykLavoro
Lavoro - Sputnik Italia, 1920, 13.02.2022
Seguici suTelegram
L’iniziativa, seppur simbolica, porta l’attenzione sul divario salariale tra uomini e donne, circa il 20% in meno. Nei Cda delle quotate soltanto il 27% è donna.
La differenza di retribuzioni tra uomini e donne in Svizzera si fa sentire e secondo i recenti studi si attesta attorno al 20% in meno per il personale femminile.
Un gender gap che l’amministrazione comunale di Ginevra intende ridurre, con un gesto molto simbolico: la città elvetica ha deciso di concedere uno sconto proprio del 20% per le donne nelle strutture comunali, come teatri, musei, centri sportivi e piscine.
“Considerando il divario salariale uomo-donna, abbiamo pensato di dare un segnale per compensarlo”, hanno spiegato i consiglieri comunali del raggruppamento di sinistra Ensemble à Gauche.

Poche donne ai vertici delle grandi aziende

La situazione elvetica fotografa un Paese a trazione maschile, in cui, secondo i dati dell’Istituto federale di statistica il 60,9% di chi riceve un salario inferiore ai 4.000 franchi, pari a meno di 4.000 euro al mese, è composto da donne.
Al contrario, l’81,2% di coloro che hanno stipendi sopra i 16.000 franchi, poco meno di 16.000 euro, sono uomini.
Tetto di cristallo anche nelle grandi aziende e nei Cda delle imprese quotate allo Swiss Market Index di Zurigo: qui le donne sono soltanto il 27%. La quota per legge dovrebbe essere almeno del 30%.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала