Telefonata tra Putin e Macron: discusse le speculazioni su "invasione russa" dell'Ucraina - Cremlino

© Sputnik . Alexey Nikolsky / Vai alla galleria fotograficaIl presidente russo Vladimir Putin e il presidente francese Emmanuel Macron
Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente francese Emmanuel Macron - Sputnik Italia, 1920, 12.02.2022
Seguici suGoogle news
Durante i colloqui telefonici con Emmanuel Macron, il capo di Stato russo ha sottolineato la riluttanza dei Paesi occidentali a spingere Kiev ad attuare gli accordi di Minsk, riporta l'ufficio stampa del Cremlino.
Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente francese Emmanuel Macron hanno discusso della situazione relativa alle speculazioni provocatorie su una presunta "invasione" russa pianificata dell'Ucraina, ha riferito l'ufficio stampa del Cremlino.
"Vladimir Putin ed Emmanuel Macron hanno inoltre discusso della situazione relativa alle speculazioni provocatorie sulla presunta "invasione" russa pianificata dell'Ucraina, che si accompagna ad una fomentazione su larga scala di questo Paese con armi moderne e si stanno creando i prerequisiti per possibili azioni aggressive delle forze di sicurezza ucraine nel Donbass", si legge nel messaggio.
Durante i colloqui telefonici con Emmanuel Macron, il capo di Stato russo ha sottolineato la riluttanza dei Paesi occidentali a spingere Kiev ad attuare gli accordi di Minsk, come emerso ancora una volta "nel giro di consultazioni senza successo tenutosi il 10 febbraio a Berlino dai consiglieri politici dei leader dei Paesi del formato di Normandia (Russia, Ucraina, Francia e Germania - ndr)".
Il presidente russo Vladimir Putin ha attirato l'attenzione del presidente francese Emmanuel Macron sulla mancanza di una risposta significativa da parte degli Stati Uniti e della Nato alle iniziative di sicurezza russe, ha rilevato l'ufficio stampa del Cremlino.
Kiev - Sputnik Italia, 1920, 12.02.2022
La Farnesina esorta gli italiani in Ucraina a lasciare Paese
I colloqui telefonici sono stati avviati dalla parte francese, ha rilevato il Cremlino.

Sicurezza e tensioni sull'Ucraina

L'Occidente continua ad accusare la Russia di "ammassare le truppe" vicino al confine con l'Ucraina e afferma che Mosca intende "invadere" il suo vicino. La Russia ha più volte sottolineato di non minacciare nessuno e che le affermazioni d'"invasione" sono a dir poco provocazioni.
Allo stesso tempo, il rafforzamento militare della Nato nell'Europa orientale, sullo sfondo della presunta "invasione", solleva preoccupazioni per la sicurezza a Mosca, ha sottolineato il Cremlino, che chiede che l'Occidente fornisca garanzie legali, affinché l'Alleanza Atlantica non si espanda verso est o non dispieghi armi offensive in Europa orientale.
Nel corso delle ultime settimane, la Russia ed i paesi occidentali sono stati impegnati in un teso dialogo sulla sicurezza.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала