Da Berlusconi a Letta: ecco chi sono i politici che guadagnano di più

© REUTERS / Alberto Pizzoli / PoolЗаседание итальянского парламента в Риме
Заседание итальянского парламента в Риме - Sputnik Italia, 1920, 12.02.2022
Seguici suTelegram
Dopo Berlusconi, Letta e Renzi sono i leader più facoltosi. Ultimi Salvini e Speranza. Draghi guadagna 500mila euro ed è proprietario di 16 immobili, ma non viene pagato per l'incarico a Palazzo Chigi.
Quanto guadagnano i leader dei partiti politici italiani? A dirlo sono le dichiarazioni patrimoniali pubblicate sui siti di Camera e Senato.
Se Silvio Berlusconi resta il più ricco tra i segretari di partito, con un patrimonio di oltre 50 milioni di euro, tra i leader che siedono in Parlamento quelli di centrosinistra battono quelli di centrodestra. Il segretario del Pd, Enrico Letta, infatti, è in testa alla classifica, con 621.818mila euro. A seguire c’è Matteo Renzi, con un imponibile di 488.695mila euro.
Staccata la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che dichiara di guadagnare circa 127mila euro l’anno, e Matteo Salvini, con 92mila euro. Tra i due c’è il leader “decaduto” del Movimento 5 Stelle, l’ex premier Giuseppe Conte, con redditi da circa 100mila euro l’anno, più o meno come Luigi Di Maio, che ne dichiara 98mila.
Il leader di Leu, Roberto Speranza, attuale ministro della Salute, si piazza in fondo alla lista con 89.631 euro guadagnati nel 2020.
Per quanto riguarda le cariche istituzionali, invece, la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, batte il collega presidente della Camera, Roberto Fico, con un imponibile di 255.970 euro, contro quello di 98.471 euro del grillino.
Draghi, invece, secondo quanto si legge su La Repubblica, nel 2020 ha dichiarato di percepire circa mezzo milione di euro. Il suo reddito è passato da 581mila euro circa nel 2019 a 525mila nel 2020, perdendo circa 56mila euro rispetto all’anno precedente. Il premier, inoltre, è proprietario di 16 beni immobili, a Roma, Anzio, Città della Pieve, Londra e Venezia, ma non percepisce nessun compenso per il suo incarico a Palazzo Chigi.
Tra i senatori i più ricchi ci sono Nicolò Ghedini, di Forza Italia, e Giulia Bongiorno della Lega, che nel 2021 hanno dichiarato rispettivamente 2.567.288 e 2.357.775 euro. Nel circolo dei “paperoni” c’è anche Adriano Galliani, con 827mila euro.
Renzo Piano è quello che vanta il reddito più alto tra i senatori a vita, con 1,8milioni di euro dichiarati in Francia e circa 370mila in Italia. Seguono Carlo Rubbia, con 462mila euro, Liliana Segré con 247mila e l’ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, con 123mila. L’ex premier Mario Monti, invece, non ha depositato alcuna dichiarazione.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала