Canada, giudice ordina la fine del blocco del "Freedom Convoy" all'Ambassador Bridge

© AFP 2022 / Dave Chan Протестующие играют в уличный хоккей в Оттаве, Канада
Протестующие играют в уличный хоккей в Оттаве, Канада - Sputnik Italia, 1920, 12.02.2022
Seguici suTelegram
I camionisti canadesi in protesta contro le restrizioni anti-Covid hanno bloccato l'Ambassador Bridge, il più trafficato valico di frontiera tra Stati Uniti e Canada. Il giudice ne ha ordinato lo sgombero, ora i manifestanti rischiano l'arresto e il sequestro dei mezzi.
Dopo un'udienza virtuale di quattro ore e mezza, Geoffrey Morawetz, giudice capo della Corte superiore dell'Ontario, ha ordinato ai manifestanti all'Ambassador Bridge di cessare il loro blocco di 5 giorni.
"Questo darà alle persone l'opportunità e il tempo di ripulire l'area", ha dichiarato Morawetz.
Il servizio di polizia di Windsor ha anche avvertito i manifestanti che coloro che continueranno a bloccare le strade potrebbero essere arrestato, con conseguente sequestro dei mezzi.
Le proteste in corso hanno gravemente sconvolto l'industria automobilistica, spingendo aziende come Ford e General Motors a chiudere gli stabilimenti e ridurre la produzione.
Ore prima, il primo ministro canadese Justin Trudeau aveva assicurato al presidente degli Stati Uniti Joe Biden che Ottawa intende intraprendere "un'azione rapida", per affrontare i manifestanti che bloccano il principale corridoio commerciale USA-Canada.
Secondo la lettura della conversazione dei leader della Casa Bianca, le due nazioni hanno convenuto che i camionisti, manifestando contro l'obbligo di vaccinazione contro il Covid-19 del Canada e bloccando ponti e attraversamenti "stanno avendo un impatto diretto significativo sulla vita e sui mezzi di sussistenza dei cittadini".
Il ministro dei trasporti canadese Omar Alghabra ha affermato che le interruzioni della catena di approvvigionamento innescate dalla manifestazione sono state un "blocco economico illegale contro il popolo dell'Ontario e contro tutti i canadesi".
Di ieri la notizia che la provincia canadese dell'Ontario si è mossa per dichiarare lo stato d'emergenza e il premier Doug Ford ha definito illegale impedire la circolazione di persone, merci e servizi lungo infrastrutture critiche, come i ponti.
Protesta dei camionisti in Canada, Ottawa 30 gennaio 2022 - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2022
Canada, manifestanti rispondono a colpi di clacson a ingiunzione da $9,8 milioni
Nonostante la minaccia di essere arrestati e accusati penalmente per la loro protesta, molti camionisti canadesi hanno affermato di non avere alcuna intenzione di fare le valigie e tornare a casa:

"Non stiamo cedendo, non ci stiamo muovendo, non ci stiamo tirando indietro" (...) Sappiate solo che ogni camionista qui fuori è disposto ad andare in prigione, è disposto a perdere il proprio camion", aveva detto a Fox News il camionista canadese Joshua Singh prima della decisione del tribunale.

Lo stesso clima si percepisce anche da un tweet di una giornalista: "Sono qui al blocco del ponte pochi minuti dopo l'entrata in vigore dell'ingiunzione. Nessun segno finora che i manifestanti abbiano intenzione di andarsene".
I partecipanti alle proteste hanno chiesto al governo canadese di revocare tutti gli obblighi relativi ai vaccini per il Covid-19, mentre i funzionari statunitensi hanno il timore che il clima della protesta "Freedom Convoy" possa diffondersi anche negli Stati Uniti.
In una recente nota, il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti ha dichiarato a Biden di "aver ricevuto segnalazioni di conducenti di camion che potenzialmente pianificano di bloccare le strade nelle principali città metropolitane degli Stati Uniti in segno di protesta, tra le altre cose, contro gli obblighi di vaccinazione".
La polizia vista al luogo della sparatoria nella mosche Al Noor a Christchurch, Nuova Zelanda - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2022
Dopo il Canada è la volta della Nuova Zelanda: i camionisti circondando il parlamento
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала