Australia, morsa da uno squalo: 20enne riesce a salvarsi nuotando 200 metri

CC0 / Pixabay / uno squalo bianco
uno squalo bianco - Sputnik Italia, 1920, 12.02.2022
Seguici suTelegram
Una ragazza australiana di 20 anni è riuscita a sopravvivere dopo essere stata attaccata da uno squalo a centinaia di metri dalla riva, riporta il Daily Star.
Jacquelin Morley era in vacanza a Wylie Bay, vicino a Esperance, sulla costa meridionale dell'Australia occidentale. La ragazza era sdraiata su una ciambella gonfiabile a 200 metri dalla riva, quando il predatore marino l'ha attaccata. Lo squalo l'ha morsa, ma la ragazza è riuscita a nuotare fino a riva e a mettersi così in salvo, nonostante le terribili ferite. I presenti in spiaggia le ha prestato i primi soccorsi.
"L'abbiamo avvolta in un asciugamano, l'abbiamo messa sul sedile posteriore dell'auto e l'abbiamo portata immediatamente in ospedale", ha detto uno di loro.
La vittima si trova ora in condizioni critiche, ma stabili. Si ritiene che Jacqueline sia stata attaccata da un grande squalo bianco, poiché uno dei visitatori della spiaggia ha riferito di averne visto un esemplare appena dopo l'attacco. Il test del Dna sulla ciambella su cui si è fiondato lo squalo determinerà con precisione la specie.
L'attacco è avvenuto nella famigerata zona di Esperance, dove negli ultimi anni si sono verificati diversi attacchi mortali di squali. Le autorità locali hanno affermato che l'unità speciale della guardia costiera che monitora gli squali ha aperto un'indagine, inoltre è stato fatto appello ai nuotatori di prestare attenzione.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала