Freedom Convoy, la provincia canadese dell'Ontario dichiara lo stato di emergenza

© REUTERSFreedom Convoy in Canada
Freedom Convoy in Canada - Sputnik Italia, 1920, 11.02.2022
Seguici suTelegram
La protesta dei camionisti, soprannominata 'Freedom Convoy', è iniziata in Canada alla fine di gennaio, con un massimo di 18.000 persone che si sono radunate davanti a Parliament Hill, a Ottawa, per manifestare il loro dissenso inizialmente all'obbligo vaccinale. Proteste minori hanno avuto luogo anche in altre località del Paese.
La provincia canadese dell'Ontario ha dichiarato lo stato di emergenza mentre decine di camionisti protestano contro l'obbligo vaccinale per il COVID-19, ha affermato il premier dell'Ontario Doug Ford.

"Oggi, sto usando la mia autorità di premier dell'Ontario per dichiarare lo stato di emergenza nella nostra provincia... Convocherò il Gabinetto per per emanare urgentemente ordini che metteranno in chiaro che è illegale e punibile bloccare e impedire la circolazione di merci, persone e servizi" ha affermato durante una conferenza stampa.

Aggiungendo, inoltre, che saranno inflitte multe fino a 100.000 dolari, circa 90 mila euro, arrivando ad infliggere fino a un anno di carcere ai manifestanti per il mancato rispetto degli ordini del governo.
Intanto in Francia, ispirati dai camionisti canadesi che hanno bloccato la capitale Ottawa, anche quelli francesi si sono messi in moto, partendo mercoledì da diverse località con l'obiettivo di convergere su Parigi.
A tal proposito giovedì le autorità di Parigi hanno emesso un ordine che vieta le manifestazioni del 'Freedom Convoy' in stile canadese durante il fine settimana, tale divieto durerà dall'11 al 14 febbraio e per dissuadere i manifestanti sono state decise sanzioni di circa 40 mila euro ed il rischio di una condanna fino a due anni di carcere.
L'ondata di proteste in tutto il Canada è iniziata a gennaio, con decine di migliaia di camionisti e altri manifestanti che convergevano a Ottawa per esprimere una forte opposizione ai mandati sui vaccini. Da allora la protesta si è evoluta in una manifestazione anti-governativa.
A febbraio, il movimento Freedom Convoy ha iniziato a diffondersi in Europa, con la Francia in prima linea a causa del crescente malcontento pubblico sulle politiche sanitarie del governo, sui prezzi del carburante e sull'aumento generale del costo della vita.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала