Caro carburante implacabile, benzina a 2 euro: è record

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaPompa di benzina
Pompa di benzina - Sputnik Italia, 1920, 11.02.2022
Seguici suTelegram
Il caro benzina è implacabile. In alcune città italiane il costo della benzina ha raggiunto i 2 euro al litro.
Superato anche il record di prezzo medio del 2012, quando la benzina costava in media 1,786 euro e il diesel 1,705 euro al litro.
L’aumento ulteriore potrebbe costare mediamente 400 euro a famiglia, secondo le associazioni dei consumatori, come riporta il Corriere di Milano.
Questi alti costi della benzina rischiano di essere un salasso insostenibile, ora che si ritorna alla quasi normalità del lavoro in presenza. Al mattino bisogna prendere l’auto per raggiungere il posto di lavoro, per chi non può servirsi dei mezzi di trasporto pubblico.
Il problema è l’aumento di richiesta di carburante, a cui non sta corrispondendo un adeguato aumento della produzione di petrolio.

Come difendersi dal caro benzina?

Per difendersi dal caro benzina e dal caro diesel, non resta che affidarsi ai comparatori online, che offrono un servizio prezioso d'informazione sui prezzi dei carburanti nelle singole stazioni vicino a noi.
Ovviamente, le pompe bianche sono quelle che hanno i prezzi migliori, ma anche alcuni self-service delle compagnie petrolifere riescono ad offrire prezzi bassi. Basta solo volersi mettere la benzina da soli.

Gestori a rischio chiusura

Il paradosso è che il caro carburante non favorisce i gestori dei distributori di carburante, per questi il guadagno per ogni litro versato nei serbatoi dei clienti è sempre lo stesso.
Così il Corriere di Milano racconta che c’è chi medita di chiudere, mentre altri sostengono l’attività grazie alla presenza dell’autolavaggio: i clienti lavano l’auto e poi fanno rifornimento.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала