Altra gaffe di Biden: confonde Ucraina, Iraq e Afghanistan in 3 secondi

© REUTERSJoe Biden
Joe Biden - Sputnik Italia, 1920, 11.02.2022
Seguici suTelegram
Le notizie sul peggioramento delle facoltà cognitive del presidente degli Stati Uniti sono stati motivo di preoccupazione non solo per gli americani comuni, ma anche per gli Stati stranieri, la cui sicurezza nazionale o benessere generale possono dipendere dalle decisioni prese a Washington.
Il presidente Joe Biden sembrava aver perso temporaneamente il filo del discorso mentre discuteva della crisi in Afghanistan e della decisione della sua amministrazione di ritirarsi la scorsa primavera.

"Non avremmo mai intenzione di unire l'Ucraina, voglio dire, scusami, l'Iraq, ehm, cioè l'Afghanistan", ha detto Biden, parlando con Lester Holt di NBC News in un'intervista registrata giovedì.

"Sentite, non c'è un buon momento per andarsene, ma se non ci fossimo ritirati, i generali hanno riconosciuto che avremmo dovuto inviare molte più truppe", ha aggiunto Biden, dicendo che il ritiro è stata "la cosa molto più saggia da fare."
Biden si è mostrato nervoso con il suo intervistatore, irritandosi per una domanda sulla definizione di inflazione "temporanea", suggerendo ad Holt di "fare la persona saggia con me èer un po'," ma aggiungendo che capisce che "questo è il suo lavoro".
La confusione sull'Afghanistan, avvenuto nel giro di pochi secondi, non è sfuggita nei social, mandando in spolvero i detrattori di Biden, con alcuni che si chiedevano se la gaffe fosse la dimostrazione del declino cognitivo del presidente americano.
"Che scherzo. Tutti nel mondo ridono di noi", ha scritto un utente. "E le parti dell'intervista che NON ci stanno mostrando?" si è chiesto un altro. “La NBC ha mandato in onda questo? Wow,” ha esclamato un terzo utente.
"Lasciatelo solo. Ha la balbuzie. Una balbuzie molto rara che gli fa dire costantemente cose casuali e scorrette ed è iniziata davvero solo 2 anni fa, forse 3, ma ce l'ha avuta per tutta la vita", ha scritto un osservatore. “La gente dice 'indietreggia, è solo un problema di balbuzie'. Sì, ma è anche un segno di demenza e senilità e un segnale di semaforo verde per i nostri nemici "se mai ci fosse un buon momento per approfittare dell'America... ora è il momento", ha suggerito un altro.
Altri, tuttavia, hanno sottolineato che, inavvertitamente o meno, "il presidente ha ragione nella sua valutazione su tutti e tre i Paesi".
Altri ancora hanno ricordato il predecessore di Biden, Donald Trump, rilevando che il repubblicano una volta "affermò che c'erano aeroporti durante la Rivoluzione americana".
L'idoneità mentale di Biden è un argomento sollevato regolarmente da funzionari e personaggi dei media sin dalle primarie presidenziali del 2020. Il 79enne, sopravvissuto a due aneurismi cerebrali, a gennaio ha sottolineato di non avere "idea" del motivo per cui fino alla metà degli americani lo considera mentalmente inadatto, con sua moglie Jill che ha invitato i critici a lasciar stare suo marito.
Questa settimana, un gruppo di rappresentanti del Congresso repubblicani ha inviato lettere a Biden, al suo medico e capo consulente medico in cui esortava il presidente a sottoporsi immediatamente ad un test cognitivo e a condividere i risultati con il popolo americano dopo aver definito un giornalista "stupido figlio di puttana" dopo che gli aveva posto una domanda sull'inflazione alta che affligge il Paese.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала