Stoltenberg: la Nato valuta lo schieramento di gruppi tattici in Romania

© AP Photo / Vadim GhirdaРумынская военнослужащая поправляет шлем на совместных с американскими женщинами-пехотинцами учениях в Румынии, на побережье Черного моря
Румынская военнослужащая поправляет шлем на совместных с американскими женщинами-пехотинцами учениях в Румынии, на побережье Черного моря - Sputnik Italia, 1920, 10.02.2022
Seguici suTelegram
L'Alleanza Atlantica sta valutando la possibilità di schierare gruppi tattici in Romania, vicino al Mar Nero, ha affermato il segretario generale Jens Stoltenberg.

"Stiamo anche esaminando se dovremmo avere un cambiamento più a lungo termine sulla nostra posizione nel fianco orientale dell'alleanza. Oggi abbiamo gruppi tattici nei Paesi baltici e in Polonia. Il Regno Unito guida il gruppo tattico in Estonia, ma sta aumentando anche la sua presenza in Polonia, ma ora valutiamo di avere gruppi tattici simili, ad esempio nella regione del Mar Nero, in Romania", ha detto Stoltenberg durante una conferenza stampa congiunta con il premier britannico Boris Johnson.

All'inizio della giornata, Downing Street ha affermato che il Regno Unito avrebbe messo a disposizione altri mille soldati per supportare il fianco orientale della Nato, per la risposta umanitaria in caso di tale necessità.
Stoltenberg ha aggiunto che i ministri della Difesa della Nato discuteranno del rafforzamento dell'alleanza e del dispiegamento di ulteriori gruppi tattici nell'Europa sudorientale il 16-17 febbraio. Allo stesso tempo, il segretario dell'Alleanza Atlantica ha affermato di aver inviato una lettera al ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, invitandolo a continuare i colloqui nell'ambito del Consiglio Russia-Nato, per "trovare una strada diplomatica".
Военная техника США у аэропорта Rzeszow-Jasionka в Польше  - Sputnik Italia, 1920, 10.02.2022
Crisi ucraina, arrivati in Polonia i rinforzi americani
Ciò avviene dopo che all'inizio della giornata il presidente russo Vladimir Putin aveva dichiarato, nel suo discorso in occasione della giornata del diplomatico, che Mosca si aspetta che la Nato e gli Stati Uniti prendano in considerazione le preoccupazioni della Russia sul tema della sicurezza, comprese quelle relative all'espansione verso est della Nato ed i piani per dispiegare armi offensive nei paesi confinanti con la Russia. Sono necessari sforzi persistenti per garantire che gli Stati Uniti e la Nato forniscano garanzie legali complete sulla sicurezza della Russia, ha affermato Putin.
In un contesto separato, Mosca ha inoltre espresso le sue preoccupazioni per le esercitazioni militari della Nato Cold Response nell'Artico, previste per l'inizio di marzo, affermando che aumenteranno le tensioni ed i rischi di incidenti.
Si prevede che circa 35mila soldati provenienti da 28 paesi prenderanno parte a queste manovre.

"In assenza di un dialogo militare multilaterale nell'Artico, lo svolgimento di un'esercitazione Nato su larga scala aumenterà la tensione, aumenterà i rischi di possibili errori di calcolo e interpretazioni errate delle intenzioni, incidenti casuali ed tensioni non intenzionali. La conseguenza di ciò è l'indebolimento della la sicurezza regionale, la crescita delle tensioni, il restringimento dell'agenda per un'interazione costruttiva, cosa che complica un'atmosfera di fiducia e cooperazione", ha affermato l'ambasciatore generale del ministero degli Esteri russo e alto funzionario del Consiglio artico Nikolay Korchunov.

La Russia propone di riprendere gli incontri tra i capi di stato maggiore dei paesi del Consiglio Artico, ha aggiunto.
Lo scorso dicembre, la Russia ha presentato all'Occidente le sue proposte di sicurezza per favorire una riduzione delle tensioni intorno all'Ucraina orientale. Tra le proposte figurano la richiesta alla Nato di non consentire all'Ucraina e alle altre ex repubbliche sovietiche di aderire al blocco, la limitazione del numero di armi e truppe dispiegate nei paesi della Nato che hanno aderito all'alleanza dopo il 1997 e vincoli sul numero e la portata delle esercitazioni.
La Nato e gli Stati Uniti hanno risposto alle proposte di sicurezza della Russia, ma hanno ignorato le suddette richieste.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала